Barretta cubigusto al mokaccino – sottotitolo: goduria!

Barretta cubigusto al mokaccino – sottotitolo: goduria!

Quando io avevo pochi mesi, nel 1986, allo Zecchino d’Oro il piccolo coro cantava questa canzone:

Con quel ritornello in mente, faccio anch’io un po’ di pubblicità, perchè quando ci vuole ci vuole!

Questa cioccolata l’hanno regalata a mia mamma per Natale e lei, dopo averla assaggiata, l’ha nascosta per paura che qualcun altro la mangiasse… persino io, che sono una ficcanaso di prima categoria, ho fatto fatica a trovarla!

In pratica si tratta di una barretta di cioccolato morbido, più o meno della consistenza del famoso cremino, composta da tre strati: la base è di cioccolato fondente, lo strato centrale di cioccolato al latte con pezzetti di nocciola, e quello superiore di una crema con polvere di caffè.

La mia simpatica genitrice alla fine mi ha concesso di assaggiarne un pezzetto…
Che dire: di cioccolate ne ho mangiate tante, ma questa è sbalorditivamente buona! A parte il fatto che è visivamente molto allettante e bella, ha la consistenza perfetta per sciogliersi appena arriva in bocca, sprigionando i tre aromi diversi che si mescolano in un’armonia equilibratissima.

Da provare, se potete!

3 commenti

  1. Autore

    il cioccolato è mio e lo gestisco io!! momy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.