Durante le vacanze di Natale, un pomeriggio avevo in programma di andare a trovare un’amica che non vedevo da un sacco di tempo. Volevo preparare per lei dei biscotti semplici ma golosi, che potessero piacere anche alla sua bimba di tre anni. La ricetta che mi è subito balzata in mente l’avevo vista su Lo Sfizio Goloso, il blog di un’altra mia carissima amica: biscotti al cacao e Nutella, che lei aveva preparato insieme a sua figlia e che avevano riscosso un gran successo. In effetti sono biscotti ottimi, il cui sapore ricorda un po’ quello dei Pan di Stelle! Vi riporto qui la ricetta…Scopri di più!

Chi non conosce la piadina, il cibo degli Dei? Ormai è talmente celebre da essere diffusa in tutto il mondo! Però, però… c’è un però. Tanti non sanno che ne esistono diversi tipi e che spesso, in realtà, fuori dalla Romagna quello che rifilano agli ignari avventori sotto le mentite spoglie di “piada” o “piadina” non c’entra niente con l’originale. Anche restando dentro i confini della Romagna, come vi dicevo, ci sono tanti tipi di piadina quante sono le famiglie che la popolano… e in generale ogni città la fa a modo suo, tanto da generare lotte interne sulla paternità della “vera” piadina romagnola. VolendoScopri di più!

Sempre per la serie “produrre quantità industriali di prelibatezze” da brave azdore, stavolta ci siamo date ai tortelli con la marmellata di prugne. Un classico di mia zia – è lei la vera azdora, io sono solo un’umile apprendista – alla quale stavolta ho rubato la ricetta! Ve la giro… e vi dico di nuovo di non stupirvi per le dosi sovrumane! Ingredienti: 1 kg di fecola 1 kg di farina 0 1 kg di zucchero 4 bustine di lievito per dolci 4 bustine di vanillina la buccia grattugiata di un limone e il succo di metà del limone stesso un paio di cucchiai diScopri di più!

Questi cornettini deliziosi li ho visti fare da Anna Moroni alla Prova del Cuoco qualche anno fa, e glieli ho rubati subito… poi me ne sono dimenticata. Un paio di mesi fa ha riproposto la ricetta e mi si è riaccesa la fiamma, quindi ieri pomeriggio, in preda alla noia, li ho fatti di nuovo. Sono velocissimi, buonissimi ed anche leggeri (se escludiamo un pochino di burro, ma non siamo troppo fiscali!)… insomma, geniali e perfetti per il periodo post-abbuffate natalizie! Ecco come farli: Ingredienti: 250 g di farina 00 125 g di burro (io ho usato quello alleggerito, che contiene meno colesterolo 😉 )Scopri di più!

Chi non ha mai visto un film o telefilm americano in cui i personaggi si sbafavano montagne di pancakes con sciroppo d’acero e burro? E chi non ha mai desiderato fare altrettanto?? Ecco, io sono un’amante di tutte le tradizioni culinarie, e di conseguenza anche di questa! E’ la seconda volta che preparo i pancakes in casa, ho cambiato ricetta per cercare di riprodurre quelli alti più di un centimetro che mangiavo a New York… ancora non ho raggiunto la perfezione a livello di stazza, ma come sapore ci siamo alla grande! Vi passo la ricetta che ho usato stavolta, e sappiate che sono benScopri di più!

Per il pranzo di Natale, ho convinto mia mamma a lasciarmi l’onore di preparare il dolce. All’inizio era scettica, perchè sapeva che avrei fatto delle cupcakes e lei, invece, s’era fissata col mascarpone (come tutti gli anni). In più, ho una zia allergica all’uovo, e questo secondo lei avrebbe potuto intralciare i miei piani pasticceri. …ma non sapeva con chi aveva a che fare! Dopo un breve ragionamento ho trovato la soluzione per far contenti tutti: cupcakes al cioccolato e caffè con farcitura di crema al mascarpone. Il tutto senza uovo e – mi sono resa conto in seguito – anche senza burro… tanto meglio!Scopri di più!

Era un pezzo che volevo provare a fare le red velvet cupcakes, ed era un pezzo anche che volevo sperimentare la crema al burro (dopo il terrorismo fatto dalla mia migliore amica che c’aveva provato con scarsi risultati). Così ho deciso di testare la mia versione natalizia delle cupcakes, ovvero quella che vorrei proporre ad amici e parenti durante le feste. Conclusione dell’esperimento: mi sono esaltata un sacco, perchè le mie creazioncine erano veramente più belle di quanto mi aspettassi, però ho deciso che la prossima volta… 1) cambierò ricetta per l’impasto, che non mi ha soddisfatto del tutto 2) ricoprirò le tortine di cremaScopri di più!

Erano mesi e mesi che la desideravo: la pasta di zucchero ha popolato i miei sogni d’amore da quando la mia passione per gli Stati Uniti si è concretizzata con la permanenza a New York. Ho iniziato a prendere nota di ricette e suggerimenti, ho comprato utensili e coloranti, ho raccolto le idee… non vedevo l’ora di provare. Il magico momento è giunto: ho preparato per la prima volta l’adorata pasta di zucchero, con una ricetta a prova di imbranata! Eccomi quindi qui a condividere con voi la gioia per l’esperimento riuscito… ed anche la ricetta, per chi voglia provare! Premetto che non è mia,Scopri di più!