Il post di oggi è un po’ anomalo rispetto al solito, ma in questo periodo come non mai lo sento necessario. Avete notato che sul blog, ultimamente, riesco a pubblicare veramente pochi post – e non vi nascondo che mi dispiace un sacco. Purtroppo è un periodo stressante, stracolmo di impegni, con il tempo libero quasi azzerato… e di solito, quando riesco a ritagliarmene un po’, mi spalmo sul divano con un libro o crollo direttamente a letto. Oppure cucino. Perché, in tutto questo, ovviamente continuo a cucinare, a sperimentare, a dare spazio alla mia voglia (e necessità) di mangiare positivo. Il problema è cheScopri di più!

Ormai siamo – più o meno – tutti tornati al lavoro dopo le feste, le scuole hanno riaperto i battenti, le bilance ci sbattono in faccia impietose il loro infausto verdetto… se volete evitare quest’ultimo problema fate come me: non procuratevene una! Io in casa non ce l’ho, e vivo benissimo. Ho messo su peso durante le feste? E chisseneimporta… l’unica cosa che mi interessa è essermele godute, senza fare troppi danni al mio corpo. Non intendo danni estetici, ma di salute. E in effetti un pochino lui sta protestando… ma ora lo sa che si rientra nei ranghi dell’alimentazione positiva, quella che ci piaceScopri di più!

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2015 per questo blog, e io ho deciso di condividerlo con voi per dirvi un enorme GRAZIE e per invitarvi a rimanere con me! Se tutto va come spero, nel 2016 ci saranno grosse novità… per ora le ho inserite nella lista dei buoni propositi! 😉 Ecco un estratto: La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 44.000 volte in 2015. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 16 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.Scopri di più!

Come spesso ho già raccontato, da qualche anno sono volontaria nell’Associazione Progetto Endometriosi Onlus – un’associazione creata e portata avanti da donne con endometriosi, per fare informazione riguardo alla patologia e per dare sostegno alle altre donne che ne soffrono. Non entrerò ora nei dettagli di questa malattia, perché li potete trovare tutti sul sito – e spero che qualcuno/a di voi sarà abbastanza curiosa da aprirlo e spulciarlo un po’. Lo scorso venerdì sera, in provincia di Ravenna, c’è stata una bellissima conferenza organizzata da noi volontarie, in cui si è parlato di come l’alimentazione possa rivelarsi un grosso alleato nelle problematiche correlate agliScopri di più!

E niente, è successo questo: nei mesi scorsi ho partecipato a un concorso organizzato da Ristoranti Ravenna. Si trattava di proporre le proprie ricette tramite Instagram, spiegando brevemente di cosa si trattasse, con l’hashtag #incucinamidiletto. Ne sono arrivate centinaia, poi una giuria ne ha scelte alcune da riproporre all’interno di serate a tema nei ristoranti della città. In quelle occasioni, tutti i commensali potranno votare la ricetta preferita e il vincitore di ogni serata si aggiudicherà un bel corso di cucina – oltre che la gloria ovviamente! Beh insomma, una mattina mi ha chiamato l’organizzatore del concorso e mi ha comunicato che una mia ricettaScopri di più!

Scrivo questo post di domenica sera, reduce da due giorni di full immersion al Gluten Free Expo di Rimini. Per chi non lo conoscesse – ma chi non lo conosce, fra noi “sglutinati”? – è una delle più importanti rassegne sul senza glutine in Italia. Raccoglie decine di piccole e grandi realtà che si occupano di questo settore e le propone al pubblico di consumatori e addetti ai lavori, affiancandole con showcooking, conferenze e incontri dalle mille sfaccettature. E’ proprio il caso di dire che ce n’è per tutti i gusti! Questo è il secondo anno in cui vado a curiosare… l’anno scorso ero pocoScopri di più!

Scrivo questo post che non c’entra nulla con l’argomento cibo… ma c’entra eccome con un’altra mia passione: la scrittura. Qualche anno fa, dopo essere tornata dal mio periodo di permanenza a New York, ho scritto un libricino. Ora ho finalmente deciso di tirarlo fuori dal cassetto e pubblicarlo! Tutte le altre informazioni e gli aggiornamenti su “Il principe azzurro non vive a New York” potete trovarli sul blog che ho aperto appositamente, o sulla pagina Facebook dedicata. Spero di ritrovarvi anche lì… mancano pochi giorni! 🙂 ps: se volete acquistarlo come regalo di Natale per amici o parenti, lo trovate qui in formato cartaceo eScopri di più!

Questo è un mini-post, un’incursione per rendere nota a tutti una cosa che ho appena scoperto: oggi è la giornata nazionale del fiocchetto lilla, istituita per sensibilizzare riguardo ai Disturbi del Comportamento Alimentare. Io, nel mio piccolo, vi ripropongo il post che ho scritto quest’estate, subito dopo aver “divorato” 10 ottimi motivi per non cominciare una dieta – libro incredibilmente bello e potente di Martina Liverani. Se non avete ancora letto le mie parole, vi invito a farlo – non perchè siano mie ma perchè spero di riuscire a lanciare un messaggio. Dopo di che, se vorrete leggere anche il libro di Martina sono certaScopri di più!

C’era una volta una Ragazza Qualunque, adolescente, perfezionista, un po’ tormentata, con tanta stima per il proprio cervello e poca per il resto. Il suo corpo, per esempio, non le piaceva per niente. In questo marasma, come tutti, cercava di costruire se stessa. La Ragazza Qualunque, per tanti motivi più o meno sondabili, si era convinta che con la pancia che si ritrovava non avrebbe potuto combinare nulla di buono. Eppure aveva un ragazzo con gli occhi azzurri, un gruppo di amici – chi più chi meno, degli ottimi voti a scuola, una famiglia che non le faceva mancare nulla. In un primo momento nonScopri di più!