Ecco un’altra ricetta che mi è arrivata via mail per partecipare al contest Un viaggio nel piatto! Cupcake RedVelvet Ingredienti per 12 cupcake: 195 gr di  setacciata 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere 1/2 cucchiaino di sale 150 gr di zucchero bianco semolato 140 gr di olio (soia ma va bene anche girasole, riso…) 1 uovo grande a temperatura ambiente 1/4 di cucchiaino di gel colorante per alimenti rosso 1/2 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia (o una bustina di vanillina) 125 gr di latticello  (125 gr di latte e 1 cucchiaio di succo di limone) 3/4 cucchiaino di bicarbonato di sodio 1 cucchiainoScopri di più!

Questa è la seconda ricetta che l’autore mi ha inviato via mail per partecipare al mio contest Un viaggio nel piatto! Vi presento una ricetta che è una variante della solita paella: l’arroz negro. Sembra che questa ricetta sia tipica della costa della Catalunya e ricorrente soprattutto nella città di Tarragona. Mi ricordo di averla mangiata per la prima volta nella cittadina di Calafell, sulla costa Catalana. L’aliolì di accompagnamento è stato modificato per non usare l’uovo crudo, come la ricetta tradizionale prevede. Spero di avervi portato un piccolo angolo di Spagna e di avervi fatto viaggiare con il gusto!!!! Arroz negro Ingredienti per 4:Scopri di più!

Questa ricetta mi è pervenuta via mail dal suo autore, e la pubblico in quanto partecipante al mio contest Un viaggio nel piatto! (a proposito, vi ricordo che mancano solo 5 giorni per partecipare… affrettatevi! 🙂 ) Ecco una ricetta “italianizzata” di un mio viaggio in Spagna!!!! MONTADITOS DI PATATA, MINI HAMBURGER DI MAIALE, PROVOLA DOLCE E COMPOSTA DI CILIEGIE ALL’ACETO BALSAMICO DI MODENA PER 4 PERSONE Per le patate: 2 patate grandi; sale; timo e prezzemolo secco; aglio extravergine d’oliva. Sbucciare e tagliare a metà nel senso della lunghezza le patate. Sbollentarle in acqua salata per circa 3 min, quindi metterle su una tegliaScopri di più!

Una decina di giorni fa è iniziato il mio primo contest, “Un viaggio nel piatto”! Avevo lasciato in sospeso la questione dei premi… ecco, ora mi metto in pari, e vedrete che belli che sono – ma soprattutto BUONI! Ieri sono andata alla Delizia a trovare Paola, e con lei li abbiamo accuratamente scelti fra i prodotti del negozio, quelli che chi segue Le Delizie Itineranti ha imparato a conoscere. Ora ve li “presento” – se cliccate sui vari link, troverete moltissime informazioni interessanti su ognuno di essi: PRIMO PREMIO: una selezione di tre birre artigianali di 32 Via dei Birrai – Oppale, Curmi eScopri di più!

Vi ricordate che, un paio di mesi fa, vi avevo parlato di due novità che mi riguardavano e per le quali ero decisamente su di giri? La prima era l’inizio dell’avventura delle Delizie Itineranti, per la seconda invece vi avevo fatto compilare anche un sondaggino, dicendovi che poi vi avrei spiegato tutto. Ecco, è arrivato il momento di svelare l’arcano! 🙂 Pochi giorni fa è uscita la nuovissima rivista Ravenna Capitale, uno dei tanti progetti nati per sostenere la candidatura di Ravenna come Capitale Europea della Cultura per il 2019. Su queste pagine vengono raccolte tutte le preziose tessere che compongono il mosaico della culturaScopri di più!

Per festeggiare i primi cento post pubblicati e le quasi 15000 visite ricevute dal blog, direi che è proprio giunta l’ora di indire il mio primo contest! 🙂 E’ arrivata l’estate, la voglia di vacanze si fa sentire… voglia di prendere il primo aereo e raggiungere la meta dei propri sogni, o anche solo una che ci allontani momentaneamente dalle fatiche della vita quotidiana! Non sempre però è possibile partire a proprio piacimento, quindi bisogna “accontentarsi” di evasioni minori: ad esempio, qualcosa di buono da mangiare, che abbia il sapore del viaggio! Ecco, quello che vi chiedo per questo contest è di creare un piattoScopri di più!

Ho appena scoperto che il blog, dal 25 febbraio a questa parte, ha ricevuto visite da ben 56 nazioni sparse in tutto il mondo! Meraviglia delle meraviglie… quanto mi piacerebbe che ognuno mi lasciasse un commentino, anche minuscolo! 🙂 E in ogni caso GRAZIE!!! ********** I just found out that this blog, from February 25th til now, has been visited from 56 different countries spread all over the world! I’m so amazed… I’d really love if each of you could leave me a comment, even a tiny one! 🙂 In any case THANK YOU!!!Scopri di più!

Ragazzi, ieri sono andata alla fiera CIBUS a Parma… che esperienza!!! Non c’ero mai stata prima, e questa visita è nata in relazione al nuovo progetto al quale parteciperò d’ora in poi – e del quale vi parlerò fra poco. La fiera è immensa e contiene tutte le principali realtà enogastronomiche italiane – con qualche incursione estera, per esempio dall’Austria e dalla Spagna. Gli espositori vanno dalle enormi industrie come la Barilla ai piccoli produttori artigianali che portano alla conoscenza del pubblico il loro gioiello. E’ un paradiso per gli appassionati di enogastronomia, ma penso che il meglio di sè lo dimostri nei confronti degliScopri di più!

In cinque post, ho stilato il mio personalissimo best of della gastronomia newyorkese, suggerendovi per quale locale optare nel caso abbiate voglia di: hamburger, hot dog o pizza; una cena di classe, un brunch o sushi; cupcakes, ciambelle o wafels; bagels, un pasto vegetariano o vegano, o addirittura aragosta; qualcosa da bere diverso dal solito caffè o una spesa al supermercato! Detto ciò, come vi avevo preannunciato, non posso esimermi dal fare anche una piccola classifica del “peggio di…”, anche se non è proprio la definizione precisa. In realtà qui vi segnalerò alcuni “falsi miti” della ristorazione nella Big Apple, ovvero quei posti che tuttiScopri di più!

Eccomi qua con la quinta ed ultima puntata della mia rubrica dedicata al best of di New York a livello mangereccio, tratta dal mio vecchio post Fate l’amore con il sapore. Le prime quattro puntate potete trovarle tutte qui, e vi consiglio di spulciarle se avete intenzione di fare una capatina nella Big Apple… o anche solo se volete viaggiare con la fantasia! 🙂 Oggi non vi parlo di ristoranti, ma di due “outsider” che non potevo non citare. Soprattutto Trader Joe’s: è assolutamente una delle cose che mi mancano di più da quando sono tornata a casa! Quindi ecco dove vi suggerisco di andare,Scopri di più!