Ci siamo quasi: fra pochissimo partirò per l’Indonesia! Sarà un viaggio in solitaria, ricco di prime volte: la mia prima volta in Asia la mia prima volta zaino in spalla la prima volta che affronto un viaggio del genere completamente da sola. Oscillo fra l’eccitazione estrema e il panico – il confine è molto sottile, ma per ora vince assolutamente la prima. Non vedo l’ora di salire sull’aereo che mi porterà nel vivo di questa grande avventura. Perché l’Indonesia? Ho scelto l’Indonesia come meta del mio viaggio per un motivo del tutto irrazionale: ho sentito un richiamo, qualcosa che mi attirava e mi diceva cheScopri di più!

E’ giunta l’ora di tornare alle origini con una bella ricetta: un risotto ai frutti di mare con aggiunta di profumi dell’orto – finocchietto selvatico e fiori di zucca, per dargli una marcia in più! Com’è nata questa idea? Se hai un profilo su Instagram e segui pagine di foodblogger “sglutinati”, forse ti sarai accorta che ultimamente sta circolando una staffetta interessante: quella organizzata da Flora e che ha come tema le ricette tradizionali italiane a base di riso. Sono stata tirata in causa anch’io dalle amiche di Pentagrammi di Farina che mi hanno passato proprio questo testimone: il risotto ai frutti di mare. IoScopri di più!

Se sei celiaco o soffri di gluten sensitivity, sai bene quanto possa essere complicato viaggiare senza glutine – ecco perché ho deciso di scrivere questa piccola guida su come farlo, per godersi il viaggio senza pensieri! Ci siamo passati tutti, dalla fase di sconforto di chi non sa bene come affrontare una cena fuori – figuriamoci un viaggio! Devi pensare e prestare attenzione a talmente tante cose che ti sembra impossibile poterci riuscire, all’inizio, ma tranquillo: puoi uscire a mangiare con gli amici puoi goderti tutto senza pensieri ma soprattutto: puoi viaggiare! Come? Partendo prepararto, grazie a questi consigli che ho strutturato nel corso deiScopri di più!

Di cosa ti parlo oggi? Della cena on the beach organizzata da The Social Table per #conoscersiatavola e parlare di viaggi! Alzi la mano: -> chi ama i viaggi -> chi adora la pizza -> chi d’estate starebbe sempre al mare -> chi ha voglia di conoscere persone nuove Lo so che hai alzato la mano almeno un paio di volte… ti vedo! 😉 Quindi apri l’agenda e non prendere altri impegni per il 26 luglio! Questa serata è perfetta per te, perché 1) si parlerà di viaggi in tutte le loro sfaccettature – viaggi fatti, viaggi dei sogni, viaggi in programma, condivisione di esperienzeScopri di più!

La Valigia Perfetta sembra una contraddizione in termini o addirittura un’utopia… ma non è così! A chi non è mai capitato di sentirsi sopraffatto dall’ansia da prestazione di fronte a una valigia vuota? Se ti dovesse succedere, respira profondamente pensando due cose: 1) Non sei solo! 2) Con questi semplici step ne uscirai vincitore, e non avrai più problemi a chiudere quella cerniera. Premetto che le seguenti regole sono valide sia per i valigioni da 20 kg per i viaggi a lungo raggio che per i piccoli trolley formato bagaglio a mano, da 8/10 kg, che ti accompagneranno nelle avventure più veloci a bordo diScopri di più!

Torno alla ribalta con un nuovo post, breve ma intenso, per annunciarti una novità: quest’anno sarò una delle blogger ufficiali del Gluten Free Expo! Giunta alla sua sesta edizione, questa fiera internazionale del senza glutine si terrà dal 18 al 21 novembre a Rimini e, per la prima volta, sarà affiancata dal Lactose Free Expo. Come sai se segui il mio blog da un po’, da quando ho scoperto la sensibilità al glutine vado tutti gli anni a visitare questo interessante evento – e scopro sempre qualcosa di nuovo, qualche azienda meritevole, qualche prodotto di cui innamorarmi. Sai anche quanto sono esigente in termini diScopri di più!

Dopo tanto (troppo) tempo, torno finalmente con una ricetta super: pancakes salati senza glutine! Lo scorso weekend ho ritrovato qualche ora per coccolarmi, facendo una delle cose che mi piacciono di più: cucinare. Meglio ancora: cucinare un brunch e poi godermelo in giardino! Domenica mattina mi sono alzata, mi sono allenata a stomaco vuoto – ebbene sì, sto riuscendo ad essere abbastanza costante e questo è un traguardo per me – e poi, siccome era ormai troppo tardi per la colazione, ho pensato di optare per un brunch un po’ particolare… pancakes neri, senza glutine, con farciture coloratissime a base di carote e avocado, ricchiScopri di più!

When I told my friends that I was about to leave for a short trip to Copenhagen, everyone more or less said: “Great city, but… fill up your credit card before leaving!” We all know that, in general, northern Europe is not known for being cheap, but the Danish capital is considered particularly expensive – they say that a sandwich there costs like a full restaurant dinner in Italy, not to mention the astronomical cost of hotels, public transport and museums. Ok, I’m not saying that it’s the cheapest place on earth, but I’d like to reassure all the Scandinavia-lovers (like me) that want toScopri di più!

Parc Guell Barcellona

Dopo Copenhagen, ecco il secondo viaggio dell’anno: Barcellona – e come di consueto sono qui per raccontartela in versione senza glutine! Anche stavolta sono partita da sola, per qualche giorno, alla scoperta di un’altra città che non avevo mai visitato prima – a dire la verità, non ero mai stata da nessuna parte in Spagna. A livello europeo, sono sempre stata attratta dai paesi scandinavi… stavolta ho voluto provare qualcosa di diverso, per vedere “l’effetto che fa”. Ho scelto la “capitale” della Catalogna per la sua ricchezza culturale e architettonica, e in effetti mi sono follemente innamorata di quel genio di Gaudì! Ma di questoScopri di più!

This year I didn’t celebrate New Year’s Eve as usual, but I did it in the best possible way: packing a suitcase. I had dinner alone, went to bed without even waiting for midnight, woke up early on New Year’s day and left with the first flight to Copenhagen! I really longed for that trip, for many different reasons but mainly because beginning 2017 leaving on my own to explore a city I didn’t know looked like the perfect start – and it was indeed! I will probably tell you a bit more about the city in another post, but if there’s something I immediatelyScopri di più!