Torta senza glutine vegana Sawobali Ubud

Ce lo siamo detti tante volte: per celiaci e intolleranti (al glutine ma anche ad altri alimenti), mangiare in viaggio non è semplicissimo. Ma altrettante volte mi sono sentita di dirti che non è nemmeno impossibile, soprattutto se si parte preparati e si seguono gli accorgimenti che ho scritto in questo post su come viaggiare senza glutine. In Indonesia, come nella maggior parte dell’Asia, non sarà difficile trovare cibo naturalmente senza glutine – anche se lui, infingardo, potrebbe nascondersi nella salsa di soia o in altri ingredienti. A Bali, in particolar modo, avrai di che cibarti: ci sono un sacco di locali che propongono alimentiScopri di più!

E’ una mia impressione, o anche a te sembra che quest’anno chiunque sia andato in viaggio in Indonesia? Ovunque guardassi quest’estate, su Instagram, era tutto un pullulare di foto di templi, beach club, spiagge meravigliose e natura incontaminata. Chiunque interpellassi, mi diceva che era appena stato lì o che sarebbe partito a breve. Io non faccio eccezione, in effetti: sono stata tre settimane in Indonesia, da sola col mio zaino rinominato Principe Azzurro (non quello in foto), anche se quando ho comprato il biglietto aereo ero ancora ignara di questa ondata migratoria verso Bali e compagnia bella. Ti ho già raccontato l’itinerario che mi sonoScopri di più!

Se sei qui su Eat Travel Live Positive, probabilmente ami il cibo e ami anche viaggiare. Sono certa che sei una di quelle persone che, quando viaggiano, non si accontentano di conoscere nuove culture visitando musei o luoghi storici. Una di quelle persone curiose, che vorrebbero assaggiare tutto quello che vedono (beh, forse non proprio tutto tutto). Sono sicura che sei goloso e che non vorresti mai privarti di un piatto tipico per colpa della tua intolleranza. Beh, sono così anch’io e proprio per questo ti do una notizia che ti piacerà: in Indonesia non dovrai! Se sei intollerante al glutine, troverai pane (o meglio,Scopri di più!

Pura Lempuyang Bali

Chi non si è mai ritrovato a osservare la foto di un tempio balinese? Sono sicura che è successo anche a te, consapevolmente o meno. E magari hai iniziato a sognare di visitarlo di persona, quel tempio, prima o poi. Magari hai sentito un’attrazione inspiegabile, sei rimasto affascinato da un’immagine che ha continuato a ronzarti in testa finché non ti sei detto: “Beh, forse è giunto il momento di comprare un biglietto aereo e andarci sul serio, a Bali!” Più o meno, questo è ciò che è successo a me, e che mi ha dato l’impulso iniziale per partire per il mio viaggio in solitariaScopri di più!

Ci siamo quasi: fra pochissimo partirò per l’Indonesia! Sarà un viaggio in solitaria, ricco di prime volte: la mia prima volta in Asia la mia prima volta zaino in spalla la prima volta che affronto un viaggio del genere completamente da sola. Oscillo fra l’eccitazione estrema e il panico – il confine è molto sottile, ma per ora vince assolutamente la prima. Non vedo l’ora di salire sull’aereo che mi porterà nel vivo di questa grande avventura. Perché l’Indonesia? Ho scelto l’Indonesia come meta del mio viaggio per un motivo del tutto irrazionale: ho sentito un richiamo, qualcosa che mi attirava e mi diceva cheScopri di più!

E’ giunta l’ora di tornare alle origini con una bella ricetta: un risotto ai frutti di mare con aggiunta di profumi dell’orto – finocchietto selvatico e fiori di zucca, per dargli una marcia in più! Com’è nata questa idea? Se hai un profilo su Instagram e segui pagine di foodblogger “sglutinati”, forse ti sarai accorta che ultimamente sta circolando una staffetta interessante: quella organizzata da Flora e che ha come tema le ricette tradizionali italiane a base di riso. Sono stata tirata in causa anch’io dalle amiche di Pentagrammi di Farina che mi hanno passato proprio questo testimone: il risotto ai frutti di mare. IoScopri di più!

Se sei celiaco o soffri di gluten sensitivity, sai bene quanto possa essere complicato viaggiare senza glutine – ecco perché ho deciso di scrivere questa piccola guida su come farlo, per godersi il viaggio senza pensieri! Ci siamo passati tutti, dalla fase di sconforto di chi non sa bene come affrontare una cena fuori – figuriamoci un viaggio! Devi pensare e prestare attenzione a talmente tante cose che ti sembra impossibile poterci riuscire, all’inizio, ma tranquillo: puoi uscire a mangiare con gli amici puoi goderti tutto senza pensieri ma soprattutto: puoi viaggiare! Come? Partendo prepararto, grazie a questi consigli che ho strutturato nel corso deiScopri di più!

Di cosa ti parlo oggi? Della cena on the beach organizzata da The Social Table per #conoscersiatavola e parlare di viaggi! Alzi la mano: -> chi ama i viaggi -> chi adora la pizza -> chi d’estate starebbe sempre al mare -> chi ha voglia di conoscere persone nuove Lo so che hai alzato la mano almeno un paio di volte… ti vedo! 😉 Quindi apri l’agenda e non prendere altri impegni per il 26 luglio! Questa serata è perfetta per te, perché 1) si parlerà di viaggi in tutte le loro sfaccettature – viaggi fatti, viaggi dei sogni, viaggi in programma, condivisione di esperienzeScopri di più!

La Valigia Perfetta sembra una contraddizione in termini o addirittura un’utopia… ma non è così! A chi non è mai capitato di sentirsi sopraffatto dall’ansia da prestazione di fronte a una valigia vuota? Se ti dovesse succedere, respira profondamente pensando due cose: 1) Non sei solo! 2) Con questi semplici step ne uscirai vincitore, e non avrai più problemi a chiudere quella cerniera. Premetto che le seguenti regole sono valide sia per i valigioni da 20 kg per i viaggi a lungo raggio che per i piccoli trolley formato bagaglio a mano, da 8/10 kg, che ti accompagneranno nelle avventure più veloci a bordo diScopri di più!

Torno alla ribalta con un nuovo post, breve ma intenso, per annunciarti una novità: quest’anno sarò una delle blogger ufficiali del Gluten Free Expo! Giunta alla sua sesta edizione, questa fiera internazionale del senza glutine si terrà dal 18 al 21 novembre a Rimini e, per la prima volta, sarà affiancata dal Lactose Free Expo. Come sai se segui il mio blog da un po’, da quando ho scoperto la sensibilità al glutine vado tutti gli anni a visitare questo interessante evento – e scopro sempre qualcosa di nuovo, qualche azienda meritevole, qualche prodotto di cui innamorarmi. Sai anche quanto sono esigente in termini diScopri di più!