La Ca’ de Vèn @ Ravenna

A Ravenna, c’è un ristorante che non si può assolutamente non provare, e che suggerisco a tutti i “forestieri” che mi chiedano consigli su dove mangiare qualcosa di tipico e non costoso. Il posto è la famosissima – almeno per noi ravennati – Ca’ de Vèn, una vera e propria istituzione della città. Per anni ci sono passata davanti senza mai entrare, convinta che fosse un posto per fighi e che non meritasse come invece si voleva far credere… chissà perchè, poi. Donna piena di pregiudizi che non sono altro!
Una sera ci sono andata quasi per caso, ed ho cambiato completamente opinione: è stato impossibile non farsi conquistare!

La prima cosa che salta all’occhio è la bellezza dei locali che compongono il ristorante: sono stati ristrutturati recentemente, il che ha riportato in vita degli affreschi coloratissimi e molto eleganti che ricoprono le volte delle sale. Addossati ai muri invece si trovano scaffali altissimi di legno scuro, reminiscenze di quando quel luogo era occupato da una storica drogheria. Ora non ospitano più spezie e medicinali, ma vini pregiati!
Anche il resto dell’arredamento è di legno scuro, rustico e semplice, in piacevole contrasto con la grazia dei ghirigori che colorano l’intonaco.

Il secondo – e più importante – elemento che mi ha conquistato è ovviamente il cibo. Questo ristorante è sempre rimasto ancorato alla tradizione romagnola, servendo cappelletti al ragù, ciccioli, carne alla griglia, piadina, radicchio e bruciatini, squacquerone, saba, ciambella, e chi più ne ha più ne metta… negli ultimi anni però al menu è stato dato un tocco innovativo, rendendo più attuali ed intriganti tanti piatti tipici, ed inserendo anche pietanze a base di pesce e menu specifici (ad esempio quello per celiaci).
Tutto quello che ho assaggiato personalmente era davvero buonissimo (e che bello è stato riassaggiare i ciccioli frolli dopo così tanti anni di astinenza!), e a giudicare dalle facce e dai commenti di chi era con me, posso dire che sono stati tutti più che soddisfatti.
Non ho mai provato i dolci, perchè mi ispiravano meno di tutto quel ben di Dio salato che mi veniva offerto, e dovrò tornarci perchè ci sono alcuni piatti che mi sono rimasti in sospeso e vorrei assaggiare.

Prima di ordinare chiedete quali siano i piatti del giorno: c’è sempre qualcosa di estemporaneo cucinato in base agli ingredienti freschissimi del momento!

Altro punto a favore: i prezzi non sono affatto alti. Anzi, quest’estate ci sono andata con due amiche e al momento di pagare il conto mi sono stupita di quanto fosse basso, tanto che ho ricontrollato che avessero inserito tutto! Nessun errore, semplicemente avevamo speso poco. 🙂

Il ristorante è in pieno centro storico, per cui è comodissimo per chi sia di passaggio in città ed abbia voglia di rifocillarsi con qualcosa di gustoso alla fine di una giornata turistica in giro per monumenti. Attenzione, però, perchè le cucine chiudono prestissimo (alle 22 dal martedì al sabato, ma addirittura alle 21.30 la domenica), quindi sappiate che dovrete andare a mangiare “con le galline”, come diciamo noi contadini romagnoli! 😀

Conclusione: consigliatissimo!

ps: ho parlato di questo ristorante anche in un articolo su Nuok, andate a dare una sbirciatina se vi va!

One Comment Add yours

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...