Vol-au-vent al salmone e… pinguini!

L’ultimo dell’anno smaniavo: volevo preparare qualcosa per la cena, ma pareva che non ci fosse niente per me. Il ritornello che passava di bocca in bocca era “No, stasera stiamo leggeri, non preparare niente che abbiamo già abbastanza!”… e io ero sempre più frustrata. Alla fine mia mamma, per farmi contenta, mi ha assegnato il compito di preparare i vol-au-vent. Il che, in sostanza, significava solo riempirli, perchè erano già pronti. La mia creatività si sentiva in gabbia… pensavo di essermi rassegnata, quand’ecco che ho avuto l’illuminazione!
Stavo guardando un cartone animato, e all’improvviso è comparso un pinguino – il che mi ha ricordato la foto, vista su facebook, di un antipasto preparato da una mia amica… EUREKA! La risposta ai miei crucci era: PINGUINI!

Così mi sono messa in moto, e con una discreta esaltazione ho preparato il mio antipasto! Ecco come.

Per il ripieno di circa 24 vol-au-vent di pasta sfoglia:

In un recipiente piccolo, montate 50 g di panna. Aggiungete poi 50 g di mascarpone e sbattete nuovamente con le fruste elettriche. Unite al composto 250 g di Philadelphia (o altri formaggi cremosi) e lavorate con una forchetta finchè non sarà tutto ben amalgamato.

Tagliuzzate 200 g di salmone affumicato, poi tritatelo con un mixer elettrico in modo che diventi come una pappetta.
Unitelo al composto di formaggi e lavorate di nuovo il tutto con la forchetta per farlo diventare un composto uniforme.

Alla fine, con un cucchiaino inserite questa crema nel buco dei vol-au-vent… la cosa migliore sarebbe che questi fossero caldi, in modo da avere un contrasto fra la pastasfoglia e il ripieno, ma in tal caso dovrete avere i pinguini già tutti pronti – cosa che a me mancava.

Ma come fare questi fantomatici pinguini?

Prendete delle olive nere denocciolate (ne servono due per ogni vol-au-vent… che si è trasformato in iceberg nella mia fantasia), una carota, un coltello e degli stuzzicadenti. Questo è tutto ciò che vi serve.


Dalla carota, tagliate dei triangolini più lunghi che larghi (devono essere della misura giusta per essere inseriti nel buco delle olive).


Poi prendete un’oliva, infilate lo stuzzicadenti attraverso il buchino più piccolo (quello a forma di X per intenderci) e fatelo uscire dal buco grande – questo lato dell’oliva sarà la base del pinguino. Prendete una seconda oliva, ed infilate nel buco grande il triangolino di carota, che diventa il becco. Con lo stesso stuzzicadenti di prima, infilzate il retro dell’oliva-testa, dopo di che infilate lo stecchino nel ripieno al salmone del vol-au-vent e fate pressione per piantarlo leggermente sul fondo di pastasfoglia.
In sostanza, gli strati finali sono: pastasfoglia con ripieno / parte dello stecchino piantato sul fondo ed infilato nel ripieno / oliva con il buco grande il basso e quello piccolo in alto (“in piedi”) / oliva con il buco grande davanti da cui sbuca il becco di carota (“stesa”). Ci siamo?


Poi è sufficiente che con un po’ di Philadelphia rimasto “coloriate” di bianco la pancia dell’oliva che fa da corpo… e il pinguino è fatto!

Lo so, non è niente di trascendentale… ma è un modo per rendere meno noiosi i vol-au-vent!


Il mio esercito di pinguini ha riscosso un successo enorme, erano tutti intenti a fotografarli e decantarne le lodi… e anche a mangiarli!

In seguito poi li ho rifatti semplicemente “infilzando” il pinguino su un cubetto di formaggio tipo edamer… è stato di nuovo un successone, tutti chiedevano alla festeggiata chi li avesse preparati.


Insomma, se volete stupire i vostri ospiti con una ricetta facilissima, dovete farli assolutamente!

4 Comments Add yours

  1. arielfoodie ha detto:

    Grazie ad entrambe!!! 🙂

    Mi piace

  2. Lo Sfizio Goloso ha detto:

    Fantastici Ari!! :))

    Mi piace

  3. Edi ha detto:

    Ma quanto e’ creativa questa cuoca! Sono proprio bellini! Purtroppo non posso commentarne il sapore. Brava Ari!

    Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...