Il mio regno per qualche etto di Kettle Corn!

Il mio regno per qualche etto di Kettle Corn!

Un giorno dello scorso inverno, passeggiando nel mercatino natalizio di Bryant Park, a Manhattan, la mia attenzione è stata attirata da una delle bancarelle… sembrava vendesse pop-corn, e già quello sarebbe bastato per convincermi ad avvicinarmi – i pop corn sono in assoluto uno dei miei cibi preferiti!
Invece, in quel momento ho scoperto una prelibatezza a me sconosciuta: i kettle corn! In pratica sono pop corn che vengono caramellati in un sottile strato di zucchero&miele, e poi cosparsi di sale. Questa è la versione originale, poi col tempo ne sono nate altre.


Voi non potete capire quanto siano buoni!!! Li ho assaggiati e sono subito entrata in un tunnel di dipendenza da cui è impossibile uscire (se non smettendo di comprarne).
Ne ho provati di varie marche, ma non ne ho trovati altri buoni come quelli artigianali di Kettle Corn NYC – ovvero il mio primo amore acquistato quel giorno a Bryant Park.


E’ per questo che, quando la mia amica che vive ancora là mi ha chiesto cosa volessi farmi portare per Natale, le ho espresso il desiderio di avere un sacchetto di queste meraviglie croccanti dolci-salate… e lei l’ha esaudito!
Condivido con voi la gioia e anche l’immagine… e se andate a New York non fateveli scappare!

 

3 commenti

  1. Autore

    Mi hai fatto veramente venire l’acquolina in bocca !!! Io conoscevo già il pop corn dolce che vendevano da Blockbuster, ma poi hanno smesso di farlo…mi sa che lo compravo solo io :,(

  2. Autore

    mi hai fatto venire voglia di Kettle Corn…. ma… in Italia niente da fare?????

  3. Autore

    Dubito che se ne trovino di così buon in Italia… ma magari mi metto a cercare, non si sa mai! 🙂
    Oppure provo a farli e poi se funziona metto online la ricetta!

    Dani io da Blockbuster non sono mai andata quindi non sapevo che ci fossero i popcorn dolci… però il bello di questi è che sono sia dolci che salati per cui uno tira l’altro e non ti fermeresti mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.