Ravioli speciali ricotta e spinaci con sugo di funghi e carciofi

La scorsa domenica, a metà mattina, è arrivato un invito a pranzo last-minute da mia zia. C’erano in programma i ravioli appena fatti dalle sue manine sante… quindi non si poteva assolutamente rifiutare!
Noi abbiamo preparato il sugo per condirli, poi siamo andati a coadiuvare le ultime operazioni delle azdore.

Erano così buoni, ma così buoni, che non posso esimermi dal condividere la ricetta!
Ah, non stupitevi delle dosi… sono “leggermente” abbondanti, ma le vere azdore romagnole quando fanno una cosa la fanno per bene, altrimenti non stanno nemmeno a sporcarsi le mani! 😀

Per la sfoglia:
1 kg di farina 00
10 uova (circa, dipende dalla grandezza dell’uovo e dall’umidità della farina)


Per il ripieno:
1 kg di ricotta (nel nostro caso, era una ricotta speciale ricavata dallo stesso latte con cui viene prodotto il Parmigiano Reggiano, proveniente da un caseificio di Parma)
6/7 hg di Parmigiano Reggiano (nel nostro caso, stravecchio proveniente dallo stesso caseificio di cui sopra)
5 hg (circa, dipende dai gusti) di spinaci cotti, strizzati e ben sminuzzati (i nostri erano quelli dell’orto, appena raccolti)

Dopo aver impastato e steso la sfoglia (meglio se al matterello), adagiatevi sopra una fila di piccoli mucchietti di ripieno, poi piegate la sfoglia in modo da coprirli e tagliate gli orecchioni rettangolari usando una rotellina tagliapasta.Con i denti della forchetta, premete sui bordi della sfoglia in modo che aderiscano bene fra loro e non si aprano durante la cottura. Mi raccomando, abbondate col ripieno, siate generosi!

Per il sugo:
1 confezione di funghi misti surgelati
1 confezione di cuori di carciofo surgelati
1 spicchio d’aglio
olio
farina
latte
sale

In una pentola antiaderente, fate soffriggere l’aglio insieme ad un po’ d’olio, poi aggiungete i funghi, salateli leggermente e rosolateli bene, dopo di che toglieteli dal tegame e metteteli da parte. A quel punto, fate la stessa cosa coi carciofi.
Nella pentola in cui avete precedentemente rosolato le due verdure, aggiungete un po’ di olio e di farina, e fateli cuocere bene a fuoco non troppo alto. Piano piano, aggiungete latte a temperatura ambiente finchè non si sarà formata una crema (in sostanza, si tratta di una specie di besciamella più leggera). Aggiungete nuovamente funghi e carciofi terminandone la cottura insieme alla crema di latte, ed alla fine aggiustate di sale.

Ora non vi resta che cuocere i ravioli in abbondante acqua salata (se li avete appena fatti, cuoceranno in fretta) e condirli col vostro sugo (che basterà per circa la metà dei ravioli fatti con le dosi indicate sopra), mantecandoli con un altra manciata di Parmigiano Reggiano…

già solo a scriverne e a ricordare il sapore di quella pasta m’è venuta l’acquolina in bocca!
Ricordatevi che migliori sono gli ingredienti e migliore è il risultato – questa ne è stata l’ennesima prova.

Detto ciò, provateli e godetene tutti!

4 Comments Add yours

  1. Bebe ha detto:

    mmm che buoni! Io li ho fatti così
    http://ilsabatodellatorta.blogspot.it/2014/10/ravioloni-prezzemolo-porcini.html
    dai un’occhiata se ti va, ciao!!

    Mi piace

  2. maria ha detto:

    che dire complimenti………..ottima ricetta

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Grazie Maria! Mi fa piacere che tu abbia replicato questa ricetta e soprattutto che ti sia piaciuta! 🙂

      Mi piace

  3. maria ha detto:

    ottimi e ho assaggiato solo il sughetto………………… vi aggiorno dopo

    Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...