Petto d’anatra all’arancia

L’anatra all’arancia è uno dei grandi classici della cucina, ma io fino a due giorni fa non l’avevo mai assaggiata. Men che meno preparata!
Avevo però sottomano una ricetta, appuntata in fretta e furia durante una puntata della Prova del Cuoco di qualche tempo fa, che ho tentato di proporre per Natale ma senza successo – nel senso che non mi hanno permesso di cucinarla.
Così, quando ieri mia mamma mi ha chiamato dal supermercato chiedendomi: “C’è il petto d’anatra in offerta, se lo compro cerchi una ricetta per cucinarlo?”, io ho fatto un saltino di gioia nel risponderle “Ce l’ho già, compralo!”.

E così, finalmente, anch’io ho cucinato e mangiato il petto d’anatra all’arancia… e me ne sono innamorata, tanto per cambiare! Tenerissimo, dal sapore forte ma anche dolce, ben rosolato… fra l’altro fa una gran scena, è un piatto da riproporre assolutamente a qualche cena festaiola.

La ricetta che ho utilizzato per prepararlo è questa:

Ingredienti per 3 persone:
1 petto d’anatra (circa 4 hg)
1 arancia e mezza (meglio se non trattate)
farina
olio
sale
aglio
rosmarino

Procedimento:
Accendete il forno a 200° ed inserite già al suo interno la teglia in cui cuocerete la carne.
Incidete la pelle del petto d’anatra in modo da formare una “grata” tipo questa #, poi infarinatelo.


In una padella, fate soffriggere olio, aglio e qualche scorza d’arancia (fate attenzione a togliere queste ultime prima che brucino), e sigillate la carne.


Tirate fuori dal forno la terrina, che nel frattempo si sarà scaldata, ed inserite al suo interno olio, aglio, rosmarino e sale grosso. Dopo che la carne si sarà ben rosolata in padella, trasferitela nella terrina e cospargetela con qualche altro grano di sale. Infornatela a 200°.


Nel frattempo, nella stessa padella in cui avete sigillato la carne, mettete il succo di un’arancia e fatelo ridurre leggermente.
Dopo il primo quarto d’ora di cottura in forno, estraete la teglia e versate sopra la carne il succo d’arancia ridotto e mezza arancia pelata a vivo. Infornate nuovamente, per un altro quarto d’ora.


Trascorso anche questo tempo, tagliate il petto d’anatra a fette e cospargetelo leggermente col sughino che si sarà formato. Infornate di nuovo per l’ultimo quarto d’ora, osservando di tanto in tanto la carne per accertarvi che non si secchi troppo. Se dovesse accadere prima di fine cottura, aggiungete un po’ d’acqua già calda.

Un buon contorno da abbinare potrebbe essere un’insalatina mista (insalata riccia, radicchio, lattuga, puntarelle) con l’aggiunta dell’altra mezza arancia pelata a vivo, qualche gheriglio di noce e semi di zucca, condita con sale, olio ed aceto balsamico.

A me questo piatto è piaciuto talmente tanto che, una volta pulita anche l’ultima goccia di sugo all’arancia presente sul mio piatto, avrei voluto ricominciare da capo!

Un successone insomma, quindi anatra all’arancia assolutamente promossa al primo colpo! 🙂

3 Comments Add yours

  1. Matteo ha detto:

    Grazie per aver condiviso la ricetta… risultato decisamente buono 🙂 Un saluto da Bratislava!

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Mi fa piacere che sia stata apprezzata! Ciao!! 🙂

      Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...