Pizzoccheri alla valtellinese… o quasi!

Per la serie “ultimi scampoli d’inverno”, oggi vi propongo la ricetta dei pizzoccheri alla valtellinese… insomma, quasi alla valtellinese. Diciamo che lo spunto è quello, ma poi hanno subito una rielaborazione.


Per chi non li conoscesse, i pizzoccheri sono una pasta tipo tagliatella spezzata, fatta con la farina di grano saraceno. Da quando li abbiamo mangiati in montagna qualche anno fa, io e la mia family ci siamo appassionati e li prepariamo spesso come piatto unico. Decisamente unico! Sono il tipico piatto montanaro, non proprio leggero, ecco… e contemporaneamente sono talmente buoni che  non riuscirete a limitarvi ad una porzioncina ma farete per lo meno il bis! Ecco perchè sostengo che sia un piatto unico.

A voi la ricetta per 6/8 persone (dipende da quanto mangiate 😀 ).

Ingredienti:
500 g di pizzoccheri
700/800 g di broccoli (a dir la verità, la ricetta prevederebbe spinaci, biete, cavolo nero o altri ortaggi verdi a foglia… ma stavolta in casa avevo i broccoli, e data la mia passione per questa verdura ho deciso di usarla in sostituzione!)
3 patate
100 g di toma stagionata
100 g di asiago
parmigiano grattato (q.b. per una spolverata finale)
burro
olio
aglio
sale

Procedimento:

Pulite bene i broccoli, divideteli a ciuffetti, e tagliate le patate a cubetti. Cuocete tutto in pentola a pressione per 4 minuti. Dopo di che, condite le verdure con un pizzico di sale e dell’olio aromatizzato all’aglio (potete farlo seguendo le indicazioni che trovate qui).
In abbondante acqua salata, cuocete i pizzoccheri per qualche minuto in meno rispetto alle indicazioni presenti sulla confezione. Dopo averli scolati, conditeli con un paio di noci di burro.
A questo punto accendete il forno a 180° in modo che abbia il tempo per riscaldarsi.

Prendete una teglia ed ungetela leggermente, poi procedete aggiungendo gli ingredienti a strati: uno strato di pizzoccheri, uno di verdure, uno di formaggi tagliati a fettine sottili, poi si ricomincia da capo per la seconda volta (e la terza se necessario).

Concludete con una bella spolverata di parmigiano grattato.


Cuocete in forno a 180° per circa 20 minuti, o comunque fino a quando vedete che i formaggi si sono ben sciolti e sobbollono leggermente. Alla fine mettete il grill per qualche minuto, così che si crei una bella crosticina sullo strato superiore.

Non ho altro da aggiungere se non: pancia mia fatti capanna! Approfittate di queste ultime giornate uggiose tardo-invernali per provare questa ricetta… non ve ne pentirete, ve lo assicuro! 😉

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...