Tagliata di tonno con olio aromatizzato al rosmarino

“La ricetta di una tagliata… va beh, cosa c’è di difficile nel cucinare una tagliata?!”, direte voi.
In effetti, sulla carta è una delle ricette più semplici che ci siano! In realtà, però, non è così scontato riuscire ad azzeccare il giusto punto di cottura. Fra l’altro, il tonno troppo cotto non solo perde la sua bontà, ma per me assume proprio una consistenza ed un sapore sgradevoli… quindi insomma, oggi ho gestito in prima persona il mio filettone e finalmente sono riuscita a cuocerlo al punto giusto, con molta soddisfazione!

Ecco come fare:

Se avete una griglia di ghisa, una grillette potente, una griglia elettrica o cose simili, fatele arroventare al massimo della potenza.
Intanto, mettete in un piccolo recipiente (io ho usato una tazza) una manciata di aghi di rosmarino e pestateli col fondo di un cucchiaio di legno – tutto ciò per sopperire alla mia mancanza di mortaio! Aggiungete poi dell’olio, e mettete il tutto a scaldare in microonde per una trentina di secondi a 600w. Lasciate il rosmarino in infusione fino all’ultimo, in modo che rilasci bene i suoi olii essenziali.

Sempre per sopperire alla mancanza di mortaio, mettete del sale grosso su un tagliere e schiacciatelo usando il lato tondeggiante di una tazza. Potreste anche lasciarlo intero, ma in quel modo non condireste abbastanza uniformemente la carne.

A questo punto sciacquate il vostro filetto di tonno fresco (alto un paio di centimetri) ed asciugatelo con della carta assorbente. Appoggiatelo sulla griglia e lasciatelo cuocere non più di un paio di minuti per lato.

Ovviamente il livello di cottura dipende dai vostri gusti: se il tonno vi piace molto al sangue, cuocetelo solo un minuto per lato; altrimenti aumentate i tempi ma senza esagerare. Io consiglio comunque non più di due minuti per lato (a meno che non sia un filetto davvero molto alto) perchè la carne deve rimanere rosa e leggermente cruda, altrimenti si ottiene quell’effetto sgradevole e stoppaccioso di cui parlavo all’inizio del post.
Per girare il filetto utilizzate delle pinze o altri arnesi che non buchino la carne (non inforcatelo, insomma), in modo da non far uscire i succhi.

Quando lo impiatterete, potete lasciarlo intero oppure tagliarlo a striscioline, come una tagliata vera e propria.
Cospargetelo poi con un pizzico del sale grosso precedentemente sbriciolato ed irroratelo con l’olio aromatizzato al rosmarino – che avrete filtrato togliendo gli aghi.

La vostra tagliata in questo modo è pronta e perfetta per essere divorata con gusto! 😀

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Luca ha detto:

    Stupenda! Semplice tanto da risaltare la bontà del pesce e gustosa da assaporarlo ad ogni morso. Azzeccati tempi, modo di cottura e tutto il resto. Grazie! Io ho aggiunto un pezzettino di aglio nell’olio e la prox volta qualche goccia di limone…

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Grazie mille a te per il commento! 🙂

      Mi piace

  2. arielfoodie ha detto:

    Grazie grazie, troppo gentile! 😀
    Io è una vita che non passo dal tuo blog… colgo l’occasione del commento per farci un salto così mi aggiorno! 🙂

    Mi piace

  3. Maria ha detto:

    Con questa ricetta mi hai letteralmente conquistata….io ADORO la tagliata di tonno e cucinarla non è per nulla facile!! (e poi i tuoi metodi alternativi al mortaio mi fanno morire!!)
    Complimenti Ari, sempre più brava!

    Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...