Dulcis in fundo @ Milano

Sabato scorso, la prima cosa che ho fatto una volta arrivata a Milano è stata andare a pranzo fuori coi miei amici appena ritrovati. Anzi, per essere precisi siamo andati a fare brunch, anche se erano le 13.30 e noi c’eravamo svegliati molte ore prima, quindi tecnicamente era un vero e proprio pranzo… ma queste son sottigliezze.

A piedi abbiamo raggiunto il Dulcis in fundo, locale scelto dall’amico che mi ha ospitato durante il weekend e che voleva provarlo da un sacco di tempo. Non è molto distante dalla stazione centrale, abbiamo camminato circa un quarto d’ora per arrivarci.


Una volta lì, non l’abbiamo trovato! Abbiamo dovuto chiamare per farci dare delucidazioni… il segreto stava nel fatto che bisognava addentrarsi all’interno di un passo carrabile, dove effettivamente abbiamo trovato un giardinetto e l’insegna del locale.

Appena si entra, si rimane decisamente – e piacevolmente – colpiti dall’ambiente e dall’arredamento: il locale è spaziosissimo, coloratissimo e davvero originale. I tavoli e le sedie sono tutti diversi fra loro e tutti molto particolari, anche le lampade e i lampadari sono stupendi, le pareti sono ricoperte di quadri ed una di esse è adibita a “mercatino” di oggetti artigianali tipo bigiotteria ed altri accessori.


Per tutto il tempo, ho continuato a pensare ogni tre per due che posti del genere, in Italia, si trovano probabilmente solo a Milano… lo stile è quello tipico dei locali americani o delle grandi città europee: personalmente lo adoro, e mi fa piacere quando riesco a ritrovarlo anche entro i confini nazionali (cosa che accade raramente, purtroppo)!

La formula brunch del sabato, al Dulcis in fundo, è questa: il prezzo è fisso (20€ a persona) e si può mangiare tutto ciò che si vuole al buffet, che comprende piatti salati, dolci e bevande calde e fredde. In più, chi vuole può ordinare al tavolo le uova – strapazzate o all’occhio di bue, con bacon croccante (lo mettono di default, quindi se siete vegetariani fatelo presente al momento dell’ordinazione).

Il cibo è influenzato dalla tradizione nostrana ma anche estera ed esotica, con tante opzioni vegetariane.
Per esempio, nel buffet salato abbiamo trovato un’enorme – e molto coreografica – pie ripiena di tortellini, degli gnocchi di polenta bianca al gorgonzola, un’insalatina di misticanza, finocchio e salmone (che ho adorato), delle squisite verdure saltate in padella (broccoli, cavolfiori & co.), riso venere condito con verdurine varie, bocconcini di pollo immersi in una salsa arancione fosforescente speziatissima (e buonissima) che ricordava l’India, un paio di torte salate (di cui una con melanzane e pomodori molto gustosa) ed una focaccia ai cereali che era la fine del mondo.


I piatti dolci invece comprendevano cereali – tutti un po’ particolari e molto invitanti – da mangiare con yogurt o latte, pancakes – con sciroppo d’acero o marmellate, cookies con le gocce di cioccolato, una torta di cui non ricordo il nome – che mi sembra provenga dal Nord Europa – fatta con una specie di pastafrolla con sopra pezzetti di mela, arancia e muesli, un’altra torta con yogurt e frutti di bosco e, infine, la cheesecake.

Insomma, come potete notare ce n’è per tutti i gusti (tant’è che gli avventori erano sia gruppi di giovani come noi che famiglie con membri che andavano dai nonni ai nipotini di pochi mesi) e, ripeto, la qualità del cibo è veramente alta. Personalmente ho preferito i salati ai dolci, a dispetto del nome del locale che mi aveva fatto pensare che sarebbe accaduto il contrario!

Il servizio è cordiale ed efficiente, anche se con qualche piccola distrazione (tipo le uova che hanno tardato molto ad arrivare), forse dovuta al fatto che c’era in corso anche una festa privata che probabilmente stava rubando un po’ di energie ed attenzioni al personale… ma comunque il bilancio anche di quell’aspetto è positivo.

Ah, nel locale c’è anche un pianoforte che si può suonare – tant’è che poco prima di uscire ci siamo sentiti il concertino di una delle clienti che s’è messa all’opera.

Una cosa fondamentale da fare è prenotare… mi raccomando, non dimenticatelo, che poi rischiate di arrivare lì e trovare tutto completamente pieno!

In conclusione, questo Dulcis in fundo si è rivelato una gran bella scoperta, e se siete a/di Milano ve lo consiglio caldamente per un bel brunch (o pranzo che dir si voglia) in compagnia! 🙂

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Chiara ha detto:

    Che dire….. Un tuffo in una fiaba dove ad accoglierti c’è Elena la fatina e a servire piatti prelibati e ottimo vino, un silenzioso ma attentissimo Alberto, in cucina poi, un Saverio sorridente…. Quando riesco ad andare mi sento davvero coccolata

    Mi piace

  2. ziobuio ha detto:

    Da anni mia moglie ed io conosciamo Elena ed Alberto del “Dulcis in fundo”, ultima loro creazione in ordine di tempo, Non ne hanno mai sbagliata una. Al Dulcis si sta come a casa propria, l’atmosfera è morbida e accattivante e il cibo è ottimo e raffinato. Cinque stelle

    Mi piace

  3. La cucina di Elena ha detto:

    Mamma mia che bellino il posto!!!!!! Fa tanto retrò… Colori che ti mettono a tuo agio… Poi a me Milano piace, è vita ed è viva. Ci vado ogni quattro mesi circa per lavoro, c’è la sede di Best Western Italia, e tutte le volte la vedo che ha lavorato come una formichina…

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Sì il posto è veramente bello, si sono sbizzarriti ottenendo un gran risultato… 🙂
      A me Milano, sinceramente, ha sempre fatto schifissimo fino ad un annetto fa. Poi, da quando sono tornata da NY e sono andata lì a trovare un amico che avevo conosciuto oltreoceano, me ne sono innamorata e ho pensino pensato di trasferirmici! Come si cambia…

      Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...