Spaghetti coi lischi

I lischi, questi sconosciuti!
Fino a poche settimane fa ne ignoravo l’esistenza, poi il ragazzo della mia migliore amica li ha nominati e m’è venuto il tarlo istantaneo: dovevo trovarli ed assaggiarli!
In realtà, dopo aver fatto una veloce ricerchina su internet, ho scoperto che altro non sono che i famosi agretti… che ho sempre visto cucinare alla Prova del Cuoco chiedendomi che cavolo fossero! Hanno un sacco di nomi, a quanto pare: fra gli altri sono detti anche barba del frate, ma la pianta ufficialmente si chiama salsola soda… e in Romagna, per l’appunto, li chiamiamo lischi.

Poi ho scoperto che l’orto di mia zia trabocca di questa pianta, quindi ne abbiamo approfittato per farne un raccolto.
Una sera li ho assaggiati così, in purezza, cotti al vapore e conditi solo con sale ed olio, perchè volevo capire che sapore avessero… è molto delicato, poco invadente, per niente amaro… insomma, mi sono piaciuti ed ho pensato ad un modo per valorizzarli.
Mi è venuta in mente questa ricetta, che è di una semplicità assoluta, ma vi assicuro che il risultato rende! Ed è ancora una volta un primo piatto leggero, adatto per la stagione perchè preparato con una pianta prettamente primaverile… che oltretutto è ricchissima di potassio, caroteni, vitamina C e B3 e soprattutto calcio, quindi ha proprietà diuretiche, depurative e rimineralizzanti. Cosa vogliamo di più?!
Ho pensato che l’abbinamento migliore per i lischi, che sono lunghi e sottili, fossero gli spaghetti: in pratica hanno la stessa identica forma, sono anche belli da vedere attorcigliati assieme.

Ecco quindi questo abbinamento che definire ricetta è persino troppo! 🙂

Ingredienti:
80 g di spaghetti a testa
150 g di lischi a testa (circa)
parmigiano grattato q.b.
olio extra vergine di oliva
sale

Procedimento:
Fate bollire l’acqua salata e cuocete gli spaghetti normalmente.
Nel frattempo, pulite bene i lischi e cuoceteli in pentola a pressione per circa 4 minuti dall’inizio del “fischio” – oppure potete anche farli saltare in padella aggiungendo un po’ di acqua di cottura della pasta per evitare che brucino.
Quando entrambi gli ingredienti saranno cotti, non dovrete fare altro che unirli nella stessa pentola, aggiungendo un po’ d’olio e qualche cucchiaiata di parmigiano (io ho abbondato, ma poi dipende dai gusti). Mantecate bene in modo che il formaggio si sciolga, e siete già a posto.

La vostra pasta è pronta, e vi garantisco che l’abbinamento è molto ben riuscito… sia a livello estetico, che di armonia dei sapori. Il parmigiano con le verdure cotte poi è un classicone, si sa che funziona sempre!
Ottima scoperta questi lischi! 🙂

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. maura ha detto:

    ciao sono maura io gli agretti li cucino così: li lesso in acqua , poi da freddi li condisco in insalata con aggiunta di aceto di vino. per me sono squisiti ma penso di provarli anche con gli spaghetti.

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Grazie Maura per il tuo consiglio, li proverò anche così quando tornerà la stagione! 🙂

      Mi piace

  2. La cucina di Elena ha detto:

    Io gli agretti, perché si chiamano anche così, gli ho sempre sentit nominare alla Prova del Cuoco… Co ‘sta cosa degli agretti c’ho perso notti insonni! L’anno scorso li ho trovati, comprati e gustati saltati in padella… Eccezionali cucinati, proprio come hai fatto te, senza troppi “fronzoli” come si direbbe a Firenze! Ottimi!

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Esatto, anch’io ce l’avevo con sti agretti per “colpa” della Prova del Cuoco… ma non sapevo che fossero la stessa cosa dei lischi, l’ho scoperto dopo!

      Mi piace

      1. La cucina di Elena ha detto:

        Tutta colpa della Clerici!!!

        Mi piace

  3. Lina ha detto:

    Ciao Ariel,
    grazie per aver partecipato al contest 😉
    …e anche per il “mi piace” naturalmente

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Grazie a te! 🙂

      Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...