Coniglio leggero con patate, carciofi ed erbe aromatiche

Coniglio leggero con patate, carciofi ed erbe aromatiche

Ooooh era un pezzo che non mi mettevo seriamente ai fornelli! Con il caldo che l’ha fatta da padrone nelle settimane scorse, l’ultima cosa di cui avevo voglia era squagliarmi in cucina, quindi mi son dedicata sempre a piatti veloci e freschi, niente di speciale.
Ieri invece, complice il tempo capriccioso che ha promesso pioggia per ore (poi ce l’ha mandata stamattina alle 6, a catinelle, ed io che dormo in mansarda l’ho sentita tutta dalla prima goccia all’ultima), mi sono messa il grembiule ed ho ricominciato a spadellare.

In frigo c’era del coniglio già tagliato a pezzi, non rimaneva che decidere come prepararlo. Ho pensato e ripensato, ed alla fine ho deciso di abbinarlo ad erbe aromatiche (ho un misto di aromi secchi che è meraviglioso, lo metterei ovunque) e patate – giusto per renderlo più completo. Poi, invece che aggiungere le solite olive, ho pensato di insaporire ulteriormente con dei carciofini al vapore. Voilà! Piatto leggero ma dal gusto molto corposo… ecco come farlo.

Ingredienti (per 3 persone):
600 g di coniglio tagliato a pezzi
5 patate (medio-piccole)
carciofini cotti al vapore (io li avevo in barattolo, già pronti, senza olio nè niente)
erbe aromatiche (salvia, basilico, origano, rosmarino, timo, alloro)
1 bicchiere di vino bianco
sale
olio

Procedimento:
Prima di tutto, pelate le patate, tagliatele a cubetti e cuocetele in pentola a pressione solo per un paio di minuti – devono essere solo semicotte, perchè poi la cottura va completata assieme al coniglio.


In una casseruola antiaderente, versate un goccio (ma proprio un goccio!) d’olio e rosolate i pezzi di coniglio su tutti i lati, dopo di che potete sfumare col vino bianco.


Quando l’alcool sarà completamente evaporato, salate la carne ed abbassate il fuoco. Aggiungete le patate semicotte, i carciofini, le erbe aromatiche e un po’ di acqua di cottura delle patate. Mischiate bene il tutto, coprite la casseruola con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco basso.


Controllate la cottura di tanto in tanto, anche aggiustando di sale, e considerate che in tutto ci vorrà circa una quarantina di minuti perchè sia pronto – potete capirlo controllando la carne del coniglio: quando è cotta, si stacca molto facilmente dalle ossa.

Una volta pronto ed impiattato, terminate l’opera con un filo d’olio a crudo.

Come vi dicevo prima, il piatto è molto leggero – il coniglio ha pochissime calorie – ma completo – essendoci anche patate e carciofi. Il sapore è corposo e deciso, grazie alle erbe aromatiche ed al fatto che le verdure si cuociono assieme alla carne, ma contemporaneamente delicato.


A noi la ricetta è piaciuta molto, ecco! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.