Ricetta nr. 2 di Giacomo Picariello per il contest “Un viaggio nel piatto”

on

Questa è la seconda ricetta che l’autore mi ha inviato via mail per partecipare al mio contest Un viaggio nel piatto!

Vi presento una ricetta che è una variante della solita paella: l’arroz negro.
Sembra che questa ricetta sia tipica della costa della Catalunya e ricorrente soprattutto nella città di Tarragona. Mi ricordo di averla mangiata per la prima volta nella cittadina di Calafell, sulla costa Catalana.
L’aliolì di accompagnamento è stato modificato per non usare l’uovo crudo, come la ricetta tradizionale prevede.
Spero di avervi portato un piccolo angolo di Spagna e di avervi fatto viaggiare con il gusto!!!!

Arroz negro

Ingredienti per 4:
400gr riso qualità “bomba” (sostituibile con riso originario a chicci tondi);
300gr seppie con tentacoli;
nero di seppia;
brodo di pesce;
peperoncino secco macinato;
prezzemolo tritato;
1 cipolla;
Per l’aliolì:
1 spicchio d’aglio;
sale;
1 cucchiaio di aceto di mele;
1 bicchiere di olio di semi e 1/2 di olio extravergine d’oliva.

Pulire le seppie e tagliarle grossolanamente a strisce, e le teste a metà. Tritare la cipolla grossolanamente. Aggiungere nella paellera la cipolla e l’olio. Far rosolare la cipolla , quindi aggiungere le seppie, prima le teste, quindi le strisce. Cuocere per 20min aiutandosi con il brodo di pesce ben caldo. Salare.
A questo punto aggiungere il riso e far tostare leggermente. Aggiungere il peperoncino macinato e il brodo di pesce.
La quantità di brodo dovrebbe essere di 1,2lt, però è meglio tenerne un pò da parte.
Cuocere la paella per 20min tot: 10min a fuoco intenso e 10 a fuoco basso. A metà cottura aggiungere il nero di seppia disciolto in poco brodo. Di tanto in tanto scuotere la paellera.
Per l’aliolì frullare tutti gli ingredienti con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema densa.
A fine cottura alzare la fiamma per qualche secondo e controllarla affinchè nella parte inferiore si formi quello che si chiama “socarrat”, ovvero la crosta.
Spegnere e lasciar riposare per 5min prima di serivire.
Decorare con prezzemolo tritato e servire con aliolì.
Buen provecho!!!!

One Comment Add yours

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...