Tre cose: “Invitami a bere un bicchiere di sole…”

Come vi avevo anticipato qualche post fa, il 18 settembre esce il nuovo album di Malika Ayane, cantante e donna che io adoro con tutta me stessa.
Si chiamerà Ricreazione, e non vedo l’ora di poterlo ascoltare… ormai manca poco, e più il momento si avvicina più l’attesa si fa snervante! 🙂

Con l’arrivo dell’album di Malika, io inauguro una nuova rubrica (che fa anche rima) dal titolo Ricreazione (ma toh?), nella quale raccoglierò delle ricette ispirate alle sue canzoni – sperando di essere sempre all’altezza!

Il primo singolo, Tre cose, è uscito esattamente un mese fa ed è stato proprio grazie ad un verso di questo brano che in me è nata quest’idea… l’autore del testo è Alessandro Raina degli Amor Fou, le musiche sono sue e di Malika e la produzione è interamente di Malika stessa.
Ma bando alle ciance… se non vi è ancora capitato di sentirlo per radio, ascoltatelo ora e godetevi l’ironico video!

Il verso che mi ha ispirato, e che ho riportato anche nel titolo di questo post, è proprio “Invitami a bere un bicchiere di sole”… trovo che sia un’immagine stupenda, una metafora che descrive perfettamente quello che dovrebbe accadere in una relazione bella, luminosa e carica di positività! Per lo meno, io ci leggo questo… voi? 🙂

La ricetta che vi propongo non è nulla di complicato. Ho pensato che il miglior bicchiere di sole che si potrebbe bere, in senso questa volta letterale, sia un fresco Bellini… quindi ecco a voi il mio!

Il Bellini è un cocktail leggero, sia come sapore che come gradazione alcolica, perfetto per gli aperitivi. E’ molto femminile, dolce ma frizzante… proprio come Malika, guarda caso. 😉
Tradizionalmente, viene realizzato con pesche a pasta bianca, quindi finisce per assumere un colore che tende al rosa. Io, che volevo un bicchiere di sole, ho usato ovviamente pesche a pasta gialla. Sceglietele mature, succose e profumatissime – e, mi raccomando, scegliete anche un ottimo prosecco. Gli ingredienti sono due, devono essere di qualità se volete ottenere un risultato sublime!


Tenendo conto del fatto che questa versione del Bellini non è quella da manuale ma è una mia rivisitazione, ecco a voi come realizzarla.

Ingredienti:
Per una bottiglia di prosecco, utilizzate tre pesche.

Procedimento:
Niente di più semplice…
Sbucciate le pesche, tagliatele a pezzi e frullatele con un frullatore ad immersione. Se volete preparare il cocktail in una caraffa, potete svolgere questa operazione direttamente al suo interno – anche se il Bellini andrebbe preparato bicchiere per bicchiere, tenendo separati i due ingredienti fino all’ultimo.
Quando aggiungete il prosecco – nel bicchiere o nella caraffa – mischiate bene con un bastoncino da cocktail e poi servite – fresco, mi raccomando – in un calice o una flute.

Facilissimo, velocissimo ma di sicuro effetto: tutti gli amici a cui l’ho proposto, anche i più restii, hanno decisamente apprezzato. E io mi sono riproposta di prepararlo molto più spesso, quando le pesche sono di stagione!

Cin cin e… buon bicchiere di sole a tutti! 🙂

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...