Plumcake al grano saraceno di Marco Bianchi

Per chi non lo conoscesse, Marco Bianchi è un figo – sappiatelo. Non solo perchè è un gran bel ragazzo (che non guasta mai) ma soprattutto perchè è un divulgatore scientifico nell’ambito nutrizionale per Smart Food e per la fondazione Umberto Veronesi. In pratica, tramite mezzi cartacei, virtuali (blog e facebook) e televisivi diffonde le sue conoscenze scientifiche applicate alla nutrizione… tradotto in parole povere: dispensa ricette sfiziosissime realizzate con ingredienti sani, “alternativi” e ricchi di sostanze ottime per l’organismo.

Fette dall'alto

Il plumcake che vi mostro oggi viene proprio dalle pagine di uno dei suoi libri usciti con il Corriere della Sera qualche settimana fa – nello specifico quello dedicato ai dolci, ovviamente. Ho fatto delle modifiche minuscole, non credo di aver alterato molto la sostanza del dolce. 😉

E’ una ricetta incredibilmente semplice, che non richiede nemmeno l’uso di una bilancia, per un dolce perfetto come colazione e merenda per tutti… soprattutto per chi ha un occhio di riguardo per la salute, oltre che per il gusto. Questa preparazione infatti fornisce calcio, ferro, magnesio e zinco… ed è completamente senza glutine. Meglio di così!
Ed è buonissimo eh, garantisco!

Plumcake cotto

Ecco qua come prepararlo…

Ingredienti:
1 vasetto di yogurt bianco
3 vasetti di farina di grano saraceno
2 vasetti di zucchero integrale di canna
2 albumi
1/2 vasetto di olio extravergine di oliva delicato
1 bustina di lievito vanigliato per dolci

Procedimento:
Versate in un recipiente il vasetto di yogurt, poi usatelo come misurino ed aggiungete la farina mischiata al lievito e lo zucchero; mischiate il tutto.

Ingredienti
In un altro recipiente montate a neve gli albumi, poi aggiungeteli al composto appena realizzato ed incorporateli con un movimento dal basso verso l’alto. Infine versate l’olio ed amalgamate bene.
Versate il composto in uno stampo da plumcake e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti (il tempo potrebbe aumentare un po’ se come me avete uno stampo in silicone – in quel caso, per non bruciare l’esterno, ad un certo punto abbassate la temperatura del forno e mettetelo in ventilato).

Plumcake crudo

Ah, non preoccupatevi per la strana consistenza dell’impasto: non è nè liquido, nè appiccicoso… è una specie di blob lucido che non si attacca a niente, ma va bene così: dopo la cottura sarà perfetto e vi farà dimenticare questa stranezza! 😀

Quando servite il dolce, potete guarnirlo a vostro piacimento… io ho usato una marmellata ai lamponi senza zuccheri aggiunti, ma potete scegliere altre marmellate, oppure ancora miele, crema al cacao, frutta secca… decidete voi!

Plumcake con marmellata

E’ un plumcake molto morbido, dall’impasto compatto, circondato da una bella crosticina croccante (grazie anche alla presenza dello zucchero di canna) che adoro.  Il sapore non è troppo dolce, si presta bene ad essere abbinato ad una marmellata… come se fosse una fetta biscottata! Ovviamente il gusto del grano saraceno si sente molto, quindi deve piacervi se volete provare questo dolce.

Plumcake in prospettiva
Io comunque ve lo consiglio vivamente, e ringrazio Marco Bianchi per questo ed altri spunti interessanti che mi sta dando! 🙂

Anche il mio Toffee apprezza e approva!

Toffee e Marco Bianchi

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. paneepomodoro ha detto:

    Non posso che concordare con te sulle qualità fisiche e umane di Marco Bianchi. Sta facendo un gran bel lavoro su tantissimi fronti. Avevo cominciato anche io ad acquistare i libri del Corriere ma poi mi sono resa conto che molte ricette erano già presenti nei libri di Marco e francamente fotograficamente non sono molto allettanti, per cui ho abbandonato la raccolta. Le tue foto invece sono molto belle e non dubito sul fatto che questo dolce sia buonissimo!

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      A me i libri della raccolta del Corriere non dispiacciono, mi sanno di “casalingo”! Però ne ho solo due… penso che poi comprerò qualcos’altro di suo, tipo Le ricette dei magnifici 20. (o se ne hai uno in particolare da suggerirmi, accolgo volentieri!)
      Questo plumcake è davvero buono, e sapere che fa anche bene… lo rende doppiamente gustoso! 🙂

      Mi piace

      1. paneepomodoro ha detto:

        Tutti i libri di Marco Bianchi, a parte quelli del Corriere, sono senza foto e secondo me è un po’ una pecca perchè le foto convincono di più a provare le ricette, però sicuramente nel libro da te citato troverai davvero moltissimi spunti!

        Mi piace

      2. arielfoodie ha detto:

        Ah sì? Non sapevo che non avessero foto… ma in ogni caso penso mi documenterò perchè mi interessa davvero molto la questione dell’alimentazione in linea con la sana nutrizione…

        Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...