Farrini di Aldo con pesto di lischi… e contorno di lischi!

il

Ok, sì, come avete intuito dal titolo questa è una ricetta dedicata ai lischi. O meglio, ispirata da loro. O forse tutte e due le cose. 😀
Se vi state chiedendo cosa siano questi strani esseri, sappiate che si tratta di un ortaggio di stagione… che infatti avevo già proposto un anno fa. Per conoscerli meglio e scoprire le loro ottime proprietà nutrizionali, vi rimando direttamente a quel post in cui ho scritto tutto quello che so!

Sabato scorso mi sono trovata davanti a una bancarella di prodotti biologici, fra i quali ho adocchiato una cassetta piena di lischi. Ho colto l’occasione e ne ho comprati due bei mazzi, pronta a sperimentare.

Lischi

E infatti, il giorno dopo ho cacciato tutti fuori dalla cucina e mi sono messa ai fornelli, in compagnia solo dei lischi e del ricordo di un post in cui si parlava di un pesto preparato con quelli invece che col classico basilico. Non avevo letto la ricetta, ma ho pensato di provare a inventarmela.
Così ho fatto, e il risultato è stato ottimo!

Farrini di Aldo

Eccomi quindi qui a presentarvi orgogliosamente i miei farrini di Aldo (pasta artigianale meravigliosa, vi consiglio assolutamente di cliccare sul link per approfondirne la conoscenza e di provarla, se potete!) con pesto di lischi, accompagnati da altri lischi saltati in padella!

Farrini impiattati dall'alto

Ingredienti (per 3/4 persone a seconda della fame):
250 g di farrini di Aldo
1 mazzo abbondante di lischi
parmigiano grattato q.b.
qualche gheriglio di noce
olio extravergine di oliva q.b.
1 spicchio d’aglio
peperoncino in polvere (o in fiocchi)
sale

Procedimento:
Prima di tutto, pulite bene i lischi – operazione un po’ noiosa ma da fare con dedizione per non rischiare di trovarsi della terra sotto i denti – poi sbollentateli per 5 minuti in acqua non salata. Scolateli raccogliendoli con una ramina o simili e mettendoli in uno scolapasta – in questo modo non butterete via l’acqua in cui li avete sbollentati, e potrete utilizzarla per cuocere la pasta. Passate lo scolapasta coi lischi sotto un getto di acqua fredda, per due motivi: prima di tutto per fermare la cottura, poi per mantenere il loro bel colore verde intenso.

Lischi e gherigli di noce
A questo punto prendete 2 terzi dei lischi, tagliuzzateli grossolanamente e metteteli nel bicchiere del frullatore ad immersione, insieme a qualche gheriglio di noce e un pezzettino (per me ino ino ino, non volevo che si sentisse troppo) di aglio. Iniziate ad aggiungere l’olio a filo e a frullare. A un certo punto versate nel bicchiere anche il parmigiano grattato, a seconda dei vostri gusti, e ricominciate a frullare aggiungendo olio se necessario. Quando il pesto avrà ottenuto la consistenza che preferite, assaggiatelo e nel caso serva aggiustate di sale.

Pesto
Una volta preparato il pesto, salate l’acqua e mettete a cuocere la pasta.
Nel frattempo, in una padella fate soffriggere ciò che resta del vostro spicchio d’aglio insieme a un po’ d’olio, poi aggiungete i lischi che avevate tenuto da parte, salateli e concludete con una spolverata di peperoncino. Qualche minuto, giusto perchè si insaporiscano, e sono pronti.

Lischi in padella
Quando la pasta sarà cotta e la scolerete, fate in modo che rimanga abbastanza umida – questo aiuterà il pesto ad amalgamarsi meglio. Se il condimento dovesse risultare troppo cremoso, aiutatevi aggiungendo un altro goccio d’olio nel momento in cui la mischiate.
Servite sul piatto una bella porzione di pasta accompagnandola con qualche ciuffetto di lischi saltati in padella e… fine, già pronto un pasto completo, salutare e assolutamente gustoso!

Farrini impiattati

Il pesto di lischi, che era poi l’incognita più grande di questa preparazione, era davvero divino. Contemporaneamente saporito ma delicato, e si sposava benissimo con i farrini. Fra l’altro, essendo il farro un cereale molto proteico e i lischi un’ortaggio ricchissimo di principi nutritivi utili al nostro organismo – il tutto completato da alcune noci col loro olio essenziale e da peperoncino e aglio, anche loro amici della salute… insomma, vi troverete davanti ad un piattino assolutamente interessante, sia per il palato che per il benessere!

Farrini col pesto e lischi spadellati

Provatelo, ve lo consiglio. 🙂

9 commenti Aggiungi il tuo

  1. wife ha detto:

    Bravissima !!! Una ricetta a base di lischi non l’avevo vista proprio in nessun blog !!! Eppure sono buonissimi, io pero’ li trovo raramente nei mercatini, credo sia anche un fatto legato al clima troppo caldo delle mie latitudini.
    A presto e se ti va passa a trovarci su http://chefandwife.wordpress.com/

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Dove abiti?
      Il problema dei lischi è che sono molto stagionali, quindi durano tipo un mesetto poi spariscono.
      Mi sa che a questo punto ti toccherà aspettare l’anno prossimo…
      Verrò sicuramente a trovarti sul tuo blog! 🙂

      Mi piace

      1. wife ha detto:

        Grazie, ti aspetto anche perchè per affogare il dispiacere di aver mancato i lischi per quest’anno ho preparato degli squisiti cannoli. http://chefandwife.wordpress.com/2013/07/14/cannoli/

        Mi piace

  2. Molto interessante… Io li chiamo agretti, li adoro, ne mangerei a chili, ma così non li ho mai fatti… Da provare…

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Il pesto provalo assolutamente, è buonissimo! 🙂
      Come li cucini tu di solito?

      Mi piace

      1. Mi vergogno quasi a dirtelo… Il li mangio bolliti con olio e limone… Ma come vedi voglio recuperare… 😉

        Mi piace

      2. arielfoodie ha detto:

        Eheheh beh se ti piacciono così fai bene! 🙂
        Però ti consiglio di provare queste ricettine e anche l’altra che trovi linkata nel post… che è ancora più semplice, ma davvero ottima!

        Mi piace

      3. Ok, grazie! 🙂

        Mi piace

      4. arielfoodie ha detto:

        E’ un piacere 🙂

        Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...