Banana bread senza glutine… strabuono!

Continuano le mie sperimentazioni in questo nuovo mondo della cucina senza glutine… stavolta vi propongo un banana bread, dolce americano che amo e di cui vi avevo già parlato.
La ricetta non è mia – non conosco ancora abbastanza le farine glutenfree per buttarmi senza paracadute – ma viene da qui, anche se come al solito l’ho modificata un pochino.

Banana bread dall'alto

Premessa: questo banana bread è qualcosa di spaziale… a parte il profumo spettacolare, anche il sapore e la consistenza lo sono! Zero differenze rispetto a un dolce fatto con farine tradizionali… anzi, vi dirò che questa ricetta mi ha convinto anche di più rispetto a quella che usavo prima!
…e quindi andiamo al sodo con la preparazione: prendete appunti mi raccomando!

Ingredienti:
230 g di farina mix glutenfree
150 g di zucchero di canna
6 g di lievito vanigliato per dolci
3 banane molto mature
110 g di olio di semi
2 uova
1 tazza di noci pecan (o altra frutta secca, o gocce di cioccolato, o anche niente… fate voi!)

Procedimento:
Schiacciate le banane con una forchetta o frullatele con un frullatore ad immersione, poi unite l’olio e le uova e sbattete con le fruste elettriche.

Ingredienti secchiIn un altro recipiente, mischiate gli ingredienti secchi (farina, zucchero, lievito, noci), poi aggiungeteli a quelli liquidi continuando ad amalgamare con le fruste.

Banana bread pronto per essere infornato
Versate il composto in uno stampo da plumcake e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 50 minuti.Lasciate intiepidire il dolce nello stampo e sformatelo solo quando è abbastanza freddo, per non rischiare di romperlo.

Banana bread appena sfornato
Per conservarlo, basta che lo teniate in frigorifero in un contenitore col coperchio… il mio ha resistito circa una settimana (perchè ho vietato a tutti di toccarlo, altrimenti sarebbe sparito nel giro di mezza giornata) ed è rimasto perfetto. La mattina, basta tagliarsene un paio di fette e riscaldarle in un tostapane o in una padellina antiaderente… sentirete l’aroma che si sprigiona immediatamente nell’aere!

Banana bread impiattato

Fidatevi: questo dolce è veramente da provare, che voi abbiate un problema col glutine o meno.
Dire che è buono sarebbe riduttivo… e in più fa anche bene al nostro corpo: niente grassi idrogenati, tanto potassio dalle banane, omega 3 e altri olii essenziali dalle noci… cosa volete di più?

Fetta
Assaggiatelo e poi sono certa che, come me, vorrete mangiarlo a colazione, a merenda, dopo cena, al posto del pranzo… e così via! 😀

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. rcavallaretto1 ha detto:

    Con gli ingredienti secchi questa preparazione assomiglia molto al mio zelten….brava veramente!

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Zelten? Linkamelo che sono curiosa! 🙂
      Comunque grazie!!

      Mi piace

      1. rcavallaretto1 ha detto:

        Ciao, ecco il link dello “Zelten trentino”

        http://rcavallaretto1.wordpress.com/2012/11/11/zelten-trentino/

        Ti consiglio però di cuocerlo in una tortiera di silicone, perché viene meglio la cottura. Fammi sapere se lo farai.

        Mi piace

      2. arielfoodie ha detto:

        Grazie mille per il link, magari lo proverò! 🙂

        Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...