Tagliatelle alla curcuma con speck, radicchio e pepe – senza glutine!

il

Oggi vi propongo un post un po’ anomalo, per un motivo preciso: ho scoperto l’esistenza di una bella iniziativa e ho deciso di partecipare! Si tratta della scuola di cucina del 100% Gluten Free (Fri)Day… e vi consiglio di dare un’occhiata a quel blog se siete “sglutinati”, perché  è ricchissimo di spunti!

Quindi eccomi qui a raccontarvi, con più parole che immagini – chiedo venia ma quel giorno non avevo la macchina fotografica sotto mano, le mie tagliatelle fatte in casa alla curcuma, condite con un sugo di speck, radicchio e pepe!

Tagliatelle curcuma speck radicchio

Ingredienti (per circa 3 persone):
200 g di farina per pasta senza glutine
3 uova
2 cucchiaini di curcuma
3 fette di speck
radicchio in abbondanza (io ho usato più di mezza palla, ma andate a gusto)
pepe – anche quello in abbondanza

Procedimento:
Mettete la farina e la curcuma dentro un recipiente, poi fate un buco al centro e versatevi le uova. Mischiate con una forchetta per iniziare a incorporare la farina, poi passate alle mani – usatene solo una e tenete l’altra libera per poter aggiungere farina (eventualmente) o un altro uovo (possibile, in base alla grandezza… la farina senza glutine assorbe più uova di quella normale). Continuate a lavorare l’impasto finché non sarà quasi pronto, poi finite di impastare appoggiandovi sul tagliere, come fareste con la pasta tradizionale.
Io non ho lasciato riposare l’impasto per evitare che si seccasse troppo, e ho iniziato subito la fase successiva: stenderlo al matterello. Quindi tagliatelo in due parti, per poterlo lavorare meglio, e iniziate con pazienza e olio di gomito a stenderlo, aggiungendo magari un po’ di farina finissima di mais o riso perché non si appiccichi. Arrotolate poi la sfoglia, non troppo sottile, su se stessa e tagliate al coltello delle tagliatelle di circa 7 mm di larghezza.

Tagliatelle fatte a mano
Questa immagine si riferisce ad altre tagliatelle fatte in precedenza, senza curcuma nell’impasto

Lasciatele riposare stese sul tagliere o su dei piatti coperti di fogli di scottex.
Mettete a bollire abbondante acqua e nel frattempo preparate il velocissimo condimento.
Tagliate sia lo speck che il radicchio a listarelle sottili. Rosolate lo speck in una padella calda, poi aggiungete il radicchio e cuocete finché non sarà ben appassito, aggiungendo una abbondante macinata di pepe ma niente sale – lo speck ne contiene già abbastanza!
Quando l’acqua bolle, salatela leggermente e cuocete le tagliatelle per alcuni minuti – sarà una cottura molto veloce, ma vi consiglio di assaggiare prima di scolare perché dipenderà molto dallo spessore che avete dato alla pasta. Scolatele un po’ al dente comunque, perché l’ultimo passo è quello di saltarle in padella col sugo, in modo che i sapori si amalgamino bene.

10986402_836254746433597_715630940_nFatto? Ecco, allora siete pronti per gustare le vostre tagliatelle che sembrano prese pari pari dalla tradizione, ma che nascondono un segreto preso in prestito da tutte le novità legate alla “nutrizione consapevole”. Immagino che vi stiate chiedendo perché ho messo la curcuma nell’impasto… non erano già abbastanza gialle, le tagliatelle all’uovo? Ma io non l’ho fatto per il colore! L’ho fatto perché la curcuma è un antinfiammatorio naturale – e unita al pepe nero aumenta il suo effetto benefico fino a 1000 volte! Lo sapevate? 🙂
Provate a suggerire alla nonna di aggiungerla anche nell’impasto della sua pasta fresca… le farete un grande favore!

10 commenti Aggiungi il tuo

  1. wow una vera leccornia, complimenti

    Mi piace

  2. Alberto ha detto:

    Ary, anche se sono le h. 23.11, leggendo e guardando le tue magnifiche tagliatelle mi è venuto voglia di assaggiarne 1 piatto…

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      …e pensa che oggi a pranzo ho preparato i passatelli!

      Mi piace

  3. Sonia ha detto:

    ma che piatto splendido hai fatto! davvero bellissima la tua pasta grazie! buon we. Sonia

    Mi piace

  4. cardamomoeco ha detto:

    Effettivamente hai avuto un’idea grandiosa ad aggiungere la curcuma all’impasto, mi hai dato un’ottima idea, e non sapevo che in abbinamento al pepe facesse così tanto bene. Grazie per i preziosi suggerimenti e per aver partecipato e contribuito alla nostra scuola di cucina 🙂

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Grazie a te per il prezioso commento!
      La curcuma è veramente un potentissimo alleato della nostra salute, ed è molto versatile perchè non ha granché sapore… si può aggiungere persino ai dolci senza alterarli (fino a un certo punto ovviamente 😀 ) quindi figuriamoci all’interno della pasta fresca!

      Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...