Preparato per cioccolata in tazza fondente

Ormai siamo – più o meno – tutti tornati al lavoro dopo le feste, le scuole hanno riaperto i battenti, le bilance ci sbattono in faccia impietose il loro infausto verdetto… se volete evitare quest’ultimo problema fate come me: non procuratevene una! Io in casa non ce l’ho, e vivo benissimo. Ho messo su peso durante le feste? E chisseneimporta… l’unica cosa che mi interessa è essermele godute, senza fare troppi danni al mio corpo. Non intendo danni estetici, ma di salute. E in effetti un pochino lui sta protestando… ma ora lo sa che si rientra nei ranghi dell’alimentazione positiva, quella che ci piace ma ci fa anche bene, quindi né io né lui siamo troppo preoccupati.

Insomma, tornando al fatto che siamo tutti di nuovo costretti a sederci alle nostre scrivanie, ad alzarci ad orari in cui vorremmo solo arrotolarci meglio nel nostro piumone, a passare le giornate immersi nello stress invece che nel divano in compagnia di un libro… vogliamo non concederci almeno una gustosa consolazione? Questo preparato per cioccolata in tazza fondente fa al caso nostro. D’altronde l’inverno è appena iniziato, e una coccola calda e cremosa in certi momenti ci sta proprio…

Per arrivare a questa ricetta, ho fatto diversi tentativi adattandola al mio gusto: amo il cioccolato molto fondente e poco dolce, e quando è in tazza lo preferisco decisamente denso. Alla fine del post vi dirò quali accorgimenti adottare nel caso aveste preferenze diverse dalle mie…
Il mio consiglio è quello di preparare questo mix e di conservarlo in un barattolo chiuso ermeticamente, così – per un paio di mesi – lo avrete pronto all’uso quando la voglia vi prenderà. Io l’ho anche utilizzato come pensierino di Natale: è un’ottima idea, veloce e gustosa, da regalare alle persone a cui vogliamo bene!

Preparati completi

Siccome gli ingredienti sono pochi, è fondamentale – ancora più del solito – che li scegliate di buona qualità… non ha senso concedersi una cioccolata in tazza se poi deve essere mediocre!

Ingredienti:
50 g di cioccolato fondente al 70%
25 g di cacao amaro in polvere
16 g di zucchero di canna Mascobado
16 g di fecola
Procedimento:

Ingredienti preparatoNiente di più semplice: mettete nel mixer tutti gli ingredienti, col cioccolato già spezzettato. Frullate dando dei colpetti, non in modo continuo, perché altrimenti rischiereste di scaldare troppo il cioccolato fondente facendolo impastare col resto. Continuate finché non avrete ottenuto una polvere e il gioco è fatto!

Quando vorrete usare questo preparato per concedervi il vostro lusso cioccolatoso, non dovrete fare altro che prenderne un paio di cucchiai (anche abbondanti) e unirli a freddo a 150 ml di latte (che può essere anche vegetale, se preferite). Mischiate con pazienza fino ad ottenere un bel liquido marrone, poi fate scaldare a fuoco basso, continuando a mischiare con un cucchiaio di legno in modo che non si attacchi sul fondo del pentolino. Quando giungerà a ebollizione sarà pronto, ma se desiderate una consistenza più densa potete lasciar sobbollire ancora un po’. Se invece preferite una cioccolata in tazza più liquida, aumentate le dosi di latte – a quel punto, però, sarà un pochino meno fondente. Se la desiderate ancora più fondente di quanto sia già, mettete tre cucchiai di preparato con le stesse dosi di latte che vi ho indicato io.
Inoltre, se vi piacciono le spezie, potete anche aggiungerne nel momento in cui preparerete la cioccolata… cannella? Peperoncino? Vaniglia? Cardamomo? Non mettiamo limiti alla fantasia delle nostre papille e alla voglia di sperimentare!
Insomma, giocando sulle quantità e sulle spezie potete adattare la ricetta ai vostri gusti… basta essere un po’ elastici e non temere i tentativi per prove ed errori!

Preparati pronti

E poi ci tengo a dire una cosa: non sentitevi in colpa se avete voglia di concedervi una pausa golosa con una cioccolata in tazza, soprattutto come questa – è un comfort food, non un peccato di gola.
Prima accennavo alla necessità di scegliere ingredienti di buona qualità… ad esempio, come dev’essere il cioccolato “ideale”? Meglio se fondente almeno al 70%, che contenga solo burro di cacao e non grassi idrogenati, senza quintalate di zucchero aggiunto – e che magari non sia bianco ma integrale di canna. Ci siamo? Un cioccolato del genere, oltre ad essere gustativamente buono, fa bene: contiene molecole antiossidanti, antinfiammatorie e antitrombotiche, per cui ha parecchi effetti positivi sul nostro sistema cardiovascolare, fra i quali la riduzione di incidenza di infarti e ictus in persone a rischio. Ma non solo: il cacao contiene anche significative dosi di vitamina D, fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo. Infine, è anche salutare per il fegato, utile contro il mal di testa, protettivo contro i raggi UV, amico delle nostre capacità cognitive e, last but not least, antistress – contiene una molecola che stimola la produzione di serotonina, che è il neurotrasmettitore responsabile del buon umore.
Queste ragioni sono sufficienti per farvi passare i sensi di colpa da cioccolato? Io direi di sì!
Quindi, invece che privarvi di questo alimento, considerato tradizionalmente un “peccato di gola”, scegliete quello giusto e mangiatelo consapevolmente… ovvio che non bisogna abusarne, ma di sicuro una tazza di questa cioccolata vi può fare solo bene, sotto tutti i punti di vista! 😉

PS: ah, non l’ho specificato ma… ovviamente è anche senza glutine!

One Comment Add yours

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...