Fusilli con broccoli, lenticchie e zenzero

Quella che vi propongo oggi è una ricetta ultraveloce, ultrasemplice, ultrasana… ma anche ultragustosa!
Una buona idea su come sfruttare le nostre amate crucifere, in questo caso sottoforma di broccoli, in questa che è la loro stagione, abbinandole alle lenticchie e al sapore piccantino ed esotico dello zenzero.
Il tutto in un piatto comodo da preparare per il pranzo di tutta la famiglia, anche quando si è di fretta all’uscita dell’ufficio o al rientro dei bambini da scuola!

Pasta da vicino

Per conoscere le molteplici proprietà delle crucifere vi rimando a questo post, ma in particolare voglio dirvi che i broccoli sono fra quelli con effetto antitumorale più potente (soprattutto a livello di stomaco, seno e colon), inoltre sono particolarmente antinfiammatori e migliorano i valori del sangue. Come se non bastasse, sono ricchi di vitamina C ed A e di potassio… usateli in abbondanza quindi se avete problemi di integrità oculare o della pelle, oppure se soffrite di ansia, insonnia o stanchezza cronica. Chi ha l’endometriosi capirà quanto questo ortaggio possa rivelarsi un potente alleato!

Anche lo zenzero è un potente antitumorale e antinfiammatorio, oltre ad aiutare nel controllo dei livelli di insulina e glucosio dopo i pasti. Questo lo rende adatto per chi deve seguire un’alimentazione a basso indice glicemico, come diabetici e… donne con endometriosi! Ma non solo: anche chi fatica a digerire o soffre di nausea può trarre giovamento dal suo utilizzo. Per quanto mi riguarda, cerco di usarlo perché so quanto faccia bene… ma ancora fatico a farmelo piacere, se non nascosto in piccole quantità in ricette ricche di altri sapori. Qui, ad esempio, non mi ha infastidito… anzi, ha conferito al piatto quel “qualcosa” in più!

Che dire poi delle lenticchie? Ricchissime di proteine vegetali, aiutano a controllare la pressione, abbassare il colesterolo cattivo e prevenire molte forme di tumore. Contengono anche fosforo, calcio, potassio, ferro, vitamina PP e fitoestrogeni amici del sistema immunitario.

In questo piatto di pasta, per quanto semplice possa sembrare, c’è tutto quello di cui abbiamo bisogno… ecco cosa intendo io per pasto completo, o per “mangiare positivo” che dir si voglia! 😉

Ah, chiaramente io ho usato dei fusilli senza glutine, ma i “glutinosi” possono scegliere una pasta preferibilmente integrale e il gioco è fatto.

La ricetta non contiene alcun derivato animale quindi è anche vegana, oltre che vegetariana.

C’è bisogno di aggiungere altro? Ah, sì, le informazioni su come prepararla!

Ingredienti (per 1 persona):
80 g di fusilli senza glutine (o con, fate vobis)
5/6 cimette di broccolo (dipende dai vostri gusti)
3 cucchiai di lenticchie già lessate
1 cm di zenzero fresco
1/2 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
sale

Procedimento:

Cottura broccoli
Lessate i broccoli in acqua non salata, scolandoli quando ancora sono croccanti – basteranno 5 minuti di cottura.
Nella stessa acqua, aggiungete un po’ di sale e cuocete i fusilli.
Nel frattempo, in una padella rosolate l’aglio col cucchiaio d’olio e lo zenzero grattugiato, facendo attenzione a non bruciarlo. Aggiungete poi le cimette di broccolo e le lenticchie, fate insaporire per qualche minuto poi condite con un pizzico di sale, versate un po’ d’acqua di cottura della pasta e lasciate cuocere ancora un pochino.

Broccoli e lenticchie
Quando i fusilli saranno pronti – ben al dente, mi raccomando, scolateli e saltateli in padella, con l’aggiunta di un filo d’olio extravergine di oliva, in modo che si impregnino degli aromi del condimento.
A questo punto siete a posto: il vostro super piatto completo è pronto da gustare!

Pasta dall'alto

Come ho già detto, oltre ad essere un concentrato di nutrienti positivi, oltre ad essere un piatto adatto a tutti – celiaci, vegetariani, vegani, onnivori curiosi, donne con endometriosi o altre patologie infiammatorie, grandi, piccini, nonne e nonni – è anche talmente semplice e veloce da preparare che vi salverà spesso in extremis!
Non gli si può dire di no… e infatti noi non glielo diciamo, giusto? 😉

Pasta ravvicinata

p.s.: anche questa ricetta è gentilmente presa in prestito dall’ebook “Ai fornelli con la PCOS” della Dott.ssa Arianna Rossoni, mamma di Alimentazione in Equilibrio!

Un commento Aggiungi il tuo

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...