Pollo al latte di cocco, zenzero e curry con…

il

…beh, mica vi darò un polletto solo soletto. E’ accompagnato da tante verdure e da un buon riso basmati, per completare un piatto dai sapori e profumi orientaleggianti!

Pollo impiattato con collana
Prima di raccontarvi la ricetta, lasciatemi fare qualche raccomandazione:
impariamo a scegliere consapevolmente gli ingredienti che usiamo nelle nostre preparazioni… non ne va solo della riuscita della ricetta, a livello di gusto, ma anche della nostra salute! Quindi il pollo, ad esempio, scegliamolo con criterio: preferiamolo allevato in Italia e nutrito con mangimi non OGM. A dirla tutta, quando posso io preferisco usare i polli ruspanti di mia zia… ma la loro carne è più dura di quella dei “colleghi” di allevamento, per cui non si presta granché per questa ricetta. In più, mi rendo conto che non tutti hanno a disposizione un pollaio di campagna da cui rifornirsi di polli ruspanti. Quindi il mio consiglio è: non siamo troppo inquadrati, né in un senso né nell’altro, ma impariamo a scegliere la giusta via di mezzo in base alle nostre esigenze e possibilità! L’importante è non comprare alla cieca solo in base al rapporto quantità-prezzo… quando i prezzi sono molto bassi, chiediamoci sempre il perché: probabilmente a risentirne è la qualità del prodotto!
Scusate la tiritera, ma in questo periodo la sento molto mia, soprattutto con riferimento alla carne… ho dovuto ricominciare a mangiarne in quantità, e mi sono resa conto che non è facile essere certi di scegliere sempre il meglio. Ma stare attenti si può, leggere le etichette pure… e quindi, a quel punto, che vincano la conoscenza e il buon senso! 🙂

Detto questo, parliamo un attimo degli altri protagonisti di questa ricetta:
*** Il latte di cocco – mi raccomando che sia full fat (deve avere più di 100 kcal per 100 ml) e senza zuccheri aggiunti – è ricco di grassi a corta catena che, benché saturi, non causano problemi a livello cardiovascolare. Inoltre, favorisce il senso di sazietà e aiuta a regolare il rilascio di zuccheri nel sangue – il che significa che aiuta a prevenire quei picchi glicemici che risultano dannosi non solo per i diabetici, ma anche per chi soffre di patologie infiammatorie come l’endometriosi. Si può usare sia in preparazioni salate, come questa, che dolci – e se volete provarne una alquanto insolita leggete qui.
*** Lo zenzero è un potente antitumorale e antinfiammatorio, oltre ad aiutare nel controllo dei livelli di insulina e glucosio dopo i pasti, il che rende anche lui adatto per chi deve seguire un’alimentazione a basso indice glicemico. Ma non solo: anche chi fatica a digerire o soffre di nausea può trarre giovamento dal suo utilizzo. Io lo uso, di solito, per preparare dei decotti da bere durante il giorno per prevenire/curare i malanni di stagione… ma quando si tratta di mangiarlo, come vi ho già raccontato qui e qui, faccio più fatica. La ricetta che vi propongo oggi, invece, è l’unico piatto che abbia scoperto fino ad ora in cui trovo che lo zenzero ci stia veramente molto, ma molto bene… e addirittura abbondo!
*** Il curry non è solo una spezia che ricorda l’India, ma è una miscela che contiene, fra gli altri, tanta curcuma e il pepe, per cui diventa anche un ottimo antinfiammatorio! Oltre che aiutare, come tutte le spezie, a insaporire diminuendo la quantità di sale aggiunta al piatto.

Pollo e curry
Dite che questa dose di informazioni può bastare, per oggi?
E allora passiamo alla ricetta… che solo a pensarci immagino di sentirne il profumo e mi viene l’acquolina!

Ingredienti (per circa 4 porzioni):
600 g di petto di pollo tagliato a cubetti
400 ml di latte di cocco full fat
2 zucchine
2 carote
2 cucchiai di curry
3 cucchiai di farina di riso integrale
4 cm circa di zenzero fresco
2 spicchi d’aglio
250 g di riso basmati
sale
olio extravergine di oliva

Procedimento:
Scaldate un filo d’olio in padella e soffriggete gli spicchi d’aglio interi, insieme ai due cucchiai di curry – facendo attenzione a non bruciarlo. Quando si sprigionerà tutto il suo aroma, aggiungete il pollo e lasciate rosolare mischiando spesso.

Pollo rosolato Abbassate un po’ il fuoco, unite poi anche le verdure tagliate a cubetti e la farina di riso, e continuate a mischiare di tanto in tanto. A quel punto grattugiate lo zenzero fresco direttamente in padella, aumentando o diminuendo la dose in base ai vostri gusti.

Pollo verdure e zenzeroFatto questo, è giunto il momento di versare il latte di cocco e di rialzare leggermente il fuoco, finché non prenderà bollore. Aggiustate di sale e, se serve, di curry o zenzero, poi lasciate cuocere per almeno 15 minuti – finché il pollo sarà ben cotto e le verdure morbide al punto giusto.

Pollo verdure zenzero e latte di coccoNel frattempo, cuocete il riso basmati in 500 ml di acqua leggermente salata, che si assorbirà completamente durante la cottura, oppure bollitelo normalmente e passatelo qualche secondo sotto il getto di acqua fredda per abbassarne l’indice glicemico.

Pollo zen impiattato
Nell’impiattare, ho decorato il basmati con un pizzico di paprika dolce, che non cambia il gusto finale… gusto che, fra parentesi, è davvero una bomba! Speziato ma delicato, dolce ma piccante, saporito ma con un retrogusto di cocco… e la cremina? Vogliamo parlare della cremina che si forma?! Roba da voler leccare il piatto, garantisco. Ed è il motivo per cui ho abbinato tatticamente un riso basmati, che aiuterà a raccogliere tutte le goccioline di sugo senza lasciare superstiti.
Diciamo che è uno “spezzatino alternativo”, un pasto completo e bilanciato per chi ama mangiare golosamente e facendosi del bene… mangiare positivo, insomma! 😉
In questo caso naturalmente senza glutine, in un piatto che come ho già spiegato è adatto per chi soffre di patologie infiammatorie, come la mia (nostra) endometriosi.
Fra l’altro, è anche una ricetta intelligente: una di quelle che si possono preparare in gran quantità, poi sporzionare e surgelare… in modo da aver sempre pronte all’uso, per non dover rinunciare a un pasto bello e buono nemmeno nei momenti più frenetici.

Impiattamento dall'alto
Guai a voi se storcete il naso di fronte all’abbinamento insolito cocco-carne/verdure… provate e non ve ne pentirete.
Anzi, se chiuderete gli occhi vi ritroverete catapultati in paesaggi esotici, luminosi e rilassanti: scommettiamo?

9 commenti Aggiungi il tuo

    1. arielfoodie ha detto:

      Anche tu nel club delle ammiratrici di questo piatto? 🙂

      Mi piace

      1. Sweet Jade ha detto:

        siii!! 😉

        Mi piace

      2. arielfoodie ha detto:

        Ottimo… più siamo, meglio è! Ci ritroveremo a fare un gruppo di mangiatricidipolloconlattedicoccoezenzero anonime 😀

        Mi piace

  1. mariamalquadrato ha detto:

    lo adoro 😍

    Mi piace

    1. arielfoodie ha detto:

      Anche tu dipendente da questa prelibatezza? 🙂

      Mi piace

      1. mariamalquadrato ha detto:

        sono patologica 😂

        Mi piace

      2. arielfoodie ha detto:

        #cometicapisco XD

        Mi piace

    2. arielfoodie ha detto:

      Comunque volevo dire… finché le dipendenze son queste, ben vengano!

      Liked by 1 persona

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...