Pollo tandoori con verdure invernali

Oggi vi propongo una ricetta che arriva dall’India, speziata e piccantina quanto basta per scaldare gli animi in queste fredde giornate: il pollo tandoori.

pollo-appena-sfornato

L’ho provato una volta tempo fa, per caso, ed è una di quelle preparazioni di cui ogni tanto sento una voglia incontenibile che mi perseguita finché non la preparo di nuovo.
La parola tandoori deriva da tandoor, che è proprio il forno in cui in genere questo pollo speziato viene cotto – ma noi ci accontentiamo anche del nostro forno di casa, e in questo caso è proprio vero che chi si accontenta gode!
Sostanzialmente, la ricetta consiste nel lasciar marinare i bocconcini di pollo nello yogurt unito a questa miscela di spezie, che contiene zenzero, aglio, peperoncino, pepe, chiodi di garofano, carvi, cardamomo, cumino, cannella, macis e noce moscata… quindi, mettendo insieme tutte le loro proprietà, è una bomba antinfiammatoria, antiossidante, antibiotica, antibatterica, antimicotica, alleata della prevenzione dei tumori e della diminuzione dei rischi cardiovascolari oltre che utile per rinforzare il sistema gastrico, bruciare le tossine e facilitare la digestione dei grassi. Della serie: evviva le spezie! 🙂
Senza contare che io poi ho abbinato al pollo tandoori delle verdure di stagione arrostite… tradotto, visto che siamo in inverno: crucifere come se non ci fosse un domani. A proposito, approfitto di questo post per fare outing:
Ciao, sono Arianna e ho un problema con le crucifere: più ne cuocio e più ne mangio, un cavoletto di Bruxelles tira l’altro e quando inizio non so fermarmi!
Per fortuna non è un grande danno, se pensiamo che i vegetali della famiglia dei cavoli hanno proprietà antitumorali, antiossidanti, sono ricchi di vitamina C, acido folico, fibre e potassio. Meglio approfittarne finché sono di stagione!

Ultima informazione tecnica, e poi giuro che passo alla ricetta: come accompagnamento alla carne e alle verdure ho scelto il riso basmati… prima di tutto, perché è quello usato nella zona dell’Asia da cui proviene questo piatto, poi perché ha un profumo che io adoro ma anche perché ha un indice glicemico più basso rispetto ad altre tipologie di riso, il che fa sì che causi una minore infiammazione corporea durante la digestione (informazione utile per chi soffre di endometriosi come me, o di altre patologie infiammatorie).

piatto-dallalto

E ora ci siamo: che si passi alla ricetta!

Ingredienti:
400 g di pollo tagliato a bocconcini
170 g di yogurt greco
1 cucchiaio colmo di spezie per tandoori
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio di succo di lime o limone
sale q.b. (non esagerate, che le spezie danno già molta sapidità)
cavolfiori e cavoletti di bruxelles q.b.
pepe
riso basmati (circa 50 g a testa)

Procedimento:
yogurt-e-spezie
Versate in un recipiente lo yogurt, l’olio, il succo di lime e le spezie e amalgamate bene. Salate leggermente i bocconcini di pollo poi uniteli alla marinata, mischiate in modo che lo yogurt speziato ricopra bene tutta la carne, coprite e lasciate in frigorifero a marinare per alcune ore (meglio se per tutta la notte).
pollo-in-marinaturaQuando sarà ora di cucinare il pollo, scaldate il forno a 250° e cuocete per circa 20 minuti.
Sfruttate il calore del forno per cuocere contemporaneamente anche le verdure: adagiate in una teglia i cavoletti di Bruxelles (tagliati a metà o interi) e il cavolfiore tagliato a fette grosse poco più di un centimetro, cospargeteli di sale, una macinata di pepe misto e olio e infornate alla stessa temperatura per lo stesso tempo del pollo.
(fra l’altro, fra parentesi, questo è il mio modo preferito di cucinare le crucifere… se non avete mai provato è giunta l’ora di farlo)
verdure-arrostiteNel frattempo, potete preparare anche il riso basmati per assorbimento: ogni 50 g di riso usate 120 ml di acqua e un pizzico di sale. Mettete tutto a freddo in una pentola, portate ad ebollizione, poi abbassate il fuoco e lasciate sobbollire finché l’acqua non si sarà assorbita completamente – ci vorranno circa 10 minuti, e a quel punto il riso sarà pronto.

pollo-tandoori-impiattato

Ora non vi resta che impiattare e godervi questa bomba di sapore… mangiare sano non è mai stato così gustoso, credetemi! 😉

4 Comments Add yours

  1. rcavallaretto1 ha detto:

    Ma lo sai che io, proprio in questi giorni, ho cucinato i cavolini di Bruxelles con una ricetta veramente strepitosa? Sicuramente vanno bene anche per questo pollo che dall’aspetto fa venire l’acquolina in bocca! Ho anche postato l’articolo sul mio blog, se ti va puoi visitarlo.

    Mi piace

    1. Arianna ha detto:

      Ho visto! La mia cottura preferita però resta questa arrosto… non la batte niente, per i miei gusti – e così un cavoletto tira l’altro come se fossero cioccolatini!

      Liked by 1 persona

  2. rcavallaretto1 ha detto:

    Ciao Arianna, proprio una bella trovata questa ricetta!

    Liked by 1 persona

    1. Arianna ha detto:

      Grazie mille per l’apprezzamento! 🙂

      Liked by 1 persona

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...