Mangiare “positivo” in 20 minuti: 3 ricette + 1 regola d’oro!

Dopo la prima puntata, oggi vi propongo un altro post con idee semplici ma non banali per realizzare dei piatti veloci, sani, senza glutine, colorati, buoni, di stagione, completi… insomma, positivi!
A prova di pausa pranzo, giornate super occupate, salti mortali ma anche semplice pigrizia – e sdoganiamola questa pigrizia, che ogni tanto è sana anche lei. 🙂

mangiare-positivo-in-20-minuti
La volta scorsa vi ho proposto tre piatti di pasta, arricchiti con verdure di stagione e proteine o grassi buoni.
Stavolta amplio un po’ le prospettive includendo quelli che comunemente vengono chiamati “secondi” o “contorni” ma che, se ben congegnati, possono anch’essi rivelarsi piatti completi ed equilibrati.

Prima di iniziare, voglio aggiungere alle prime tre un’altra delle mie regole basilari:
4) E’ vero che è sempre meglio preferire prodotti freschi e verdure di stagione, ma sappiamo anche che non sempre nella nostra vita frenetica riusciamo ad andare a far la spesa frequentemente per rifornirci. Quello che vi suggerisco è di trovare alcuni prodotti surgelati di qualità di cui “fidarvi”, e di tenerli sempre in freezer come scorta d’emergenza. Non intendo piatti pronti, ma materie prime pure e semplici, senza nessuna aggiunta.
Nei piatti che vi presento oggi capirete di cosa parlo e potrete iniziare a sondare anche quel reparto del supermercato alla ricerca di “salvagenti”, che non dico dobbiate mangiare tutti i giorni ma che potrebbero tornarvi utili nei momenti in cui il frigo resta inesorabilmente vuoto.

Ma passiamo ai piatti positivi di oggi, pronti in 20 minuti (o meno)!

Insalata invernale
zzz-insalata-invernalejpg
Come base, vi basteranno mezzo finocchio, crudo e tagliato a striscioline sottili, e qualche cimetta di cavolfiore (io ho usato quello viola ma va bene anche il bianco), anch’esso crudo – non siate scettici, provate! 😉
Come condimento, fate un’emulsione con la barba del finocchio sminuzzata, olio extravergine di oliva, sale e un goccio di limone e cospargetela sulle verdure. Aggiungete qualche oliva taggiasca e concludete con roselline di salmone affumicato – sceglietene uno di buona qualità, preferibilmente pescato, senza zuccheri aggiunti e senza l’orribile “aroma fumo”.
Ecco la vostra insalata invernale! Accompagnatela con qualche galletta di riso integrale ed avrete un piatto completo.

Spaghetti asiatici vegetariani
zzz-spaghetti-asiatici
Qui entra in gioco uno dei miei amici surgelati: il contorno fantasia della Orogel. Ne tengo quasi sempre una confezione in freezer, è ottimo come salva-pasti quando non ho più verdura fresca in frigorifero.
Per questo piatto basta saltare in un wok queste verdure insieme a dei ceci precotti, sfumando poi con un cucchiaio abbondante di salsa di soia e un cucchiaino di mirin. Aggiungete gli spaghetti di riso cinesi e dell’acqua (già calda ma non salata), un mestolo alla volta, quanto basta per cuocere gli spaghetti ma senza far rimanere il piatto brodoso. Se necessario aggiustate con altra salsa di soia. Quando gli spaghetti saranno cotti (bastano pochissimi minuti) impiattate e date il tocco finale cospargendo con del gomasio – che potete fare in casa tostando dei semi di sesamo e frullandoli con un po’ di sale!

Salmone e finocchi
zzz-salmone-e-finocchi
Anche questo è un piatto di stile asiatico, per cui vi basteranno pochissimi ingredienti: un finocchio (o mezzo, se è molto grande) da tagliare sottilmente, un filettino di salmone surgelato (il mio secondo amico di freezer: è salmone selvaggio, pescato, della linea FiorFiore Coop), salsa di soia, semi di sesamo e olio extravergine d’oliva.
Fate soffriggere in una padella ampia i finocchi, con un goccio di olio evo, sfumate con la salsa di soia e aggiungete un cucchiaio di semi di sesamo. Lasciate andare qualche minuto, poi fate spazio al centro della padella e adagiatevi il filettino di salmone scongelato. Aggiungete un altro goccio di salsa di soia per in saporire il pesce, che dovrete cuocere pochi minuti per lato… et voilà, un altro piatto è pronto!
Anche in questo caso potete accompagnarlo con delle gallette di riso integrale o proprio con del riso al vapore per rendere il tutto ancora più equilibrato.

Che dite, andiamo a fare la spesa e inseriamo questi piatti nel menu della settimana? 🙂

ps: i prodotti non sono citati a fini pubblicitari ma perché li conosco e li apprezzo!

Un commento Aggiungi il tuo

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...