Wellness Food Festival – la mia Top 3

Lo scorso weekend sono stata al Wellness Food Festival, fiera del benessere a 360° che si tiene a Cesena.
C’ero già stata un anno fa e mi era piaciuta molto, per cui non vedevo l’ora di tornarci per scoprire le novità delle aziende che già conoscevo e magari scovare qualcosa di nuovo.

Devo dire che anche quest’anno la manifestazione non si è smentita: è davvero interessante, ricca di workshop di vario genere (yoga, discipline sportive, ballo, showcooking, conferenze…) e con tanti stand fra cui curiosare.
C’era una sezione dedicata allo street food che però non ho provato – un’amica si è fermata allo stand Thai ed è rimasta soddisfatta – oltre che piccoli spazi in cui poter sperimentare esperienze come massaggi di diverse tipologie o discipline alternative.
L’ambito che più mi coinvolge, come sempre, è quello legato al cibo – e c’erano davvero parecchie realtà interessanti, alcune che già conoscevo e altre nuove!

Ecco quindi la mia Top 3, non tutta dedicata al food a dire il vero…

  1. SEASONEAT
    Startup cesenate, ideata e portata avanti da ragazzi giovani ma che sanno il fatto loro. Li ho scoperti proprio a questa fiera l’anno scorso, e ve ne avevo già parlato in questo post. Il loro servizio si occupa di raccogliere verdura e frutta di stagione da piccoli produttori locali e di venderla direttamente al consumatore finale, consegnandola comodamente a domicilio. La qualità dei prodotti è alta, senza contare il fatto che in questo modo si possono ricevere a casa ortaggi e frutta freschissimi e quindi molto più ricchi di sostanze nutritive (oltre che più buoni!). Sul sito potete trovare tutte le informazioni su come aderire al servizio… se abitate in Romagna (zona di consegna attuale) vi consiglio davvero di provarli – se invece vivete altrove, rimanete comunque sintonizzati perché i ragazzi pensano in grande!
  2. OLFATTIVA
    Eccola, l’incursione non gastronomica nella mia Top 3. Si tratta di un’azienda di Massa Lombarda (provincia di Ravenna) che si occupa di oli essenziali in tutte le loro sfaccettature: a partire da materie prime di elevata qualità, vengono estratti gli oli che trovano poi il loro utilizzo in profumi per il corpo e per l’ambiente o restano puri per essere poi usati come si desidera. Nessun prodotto di sintesi chimica, tutto naturale… e sentiste che meraviglia! L’anno scorso, proprio durante la fiera, sono stata “rapita” dall’aroma di “Nuvola di Crema” (limone e vaniglia)… e quest’anno, dopo un’approfondita ricerca in cui il mio naso si è goduto profumi di ogni genere, sono giunta alla conclusione che quello era stato un vero colpo di fulmine, indice di un amore destinato a durare. Sono certa che vi perderete molto volentieri in questo labirinto di oli essenziali, e in fondo alla via troverete quello giusto per voi in quel momento. Ce ne sono per tutti i gusti e gli utilizzi, dovete solo provarli!
  3. CASCINE BELLARIA
    New entry di quest’anno, quest’azienda del vercellese mi ha colpito subito per i prodotti insoliti che vedevo sul loro banco. Ho assaggiato un biscotto artigianale con farina di riso venere, e mi ha conquistato al punto che ho *dovuto* comprare una confezione sia di quelli che della farina stessa – adoro il riso venere, e sono molto curiosa di provare a utilizzarlo anche in questa modalità inusuale! Diverse le tipologie di riso proposte, tutte prodotte nella loro azienda agricola a conduzione familiare, confezionate anche in eleganti tubi personalizzabili che potrebbero trasformarsi in originali idee regalo. Che dire, il primo impatto con questa realtà è stato assolutamente positivo: una piacevole sorpresa!

Menzione d’onore, infine, per Fabio – alias il Gastronomo No Glutine – che ha tenuto uno showcooking con degustazione dei suoi meravigliosi cappelletti tradizionali. Pensate che tutta la (ottima) pasta fresca che produce, e che non ha niente da invidiare a quella “normale”, viene realizzata con un mix di farine ideato da lui dopo mesi e mesi di ricerche, tentativi e combinazioni… se non è dedizione questa! E si sente tutta, credetemi.

Bene, il mio piccolo excursus dal Wellness Food Festival finisce qui… ma non prima di chiedervi: voi ci siete stati? Avete scovato qualcosa che è passato inosservato ai miei occhi? Parliamone!
Intanto complimenti agli organizzatori e… aspettiamo la prossima edizione. 🙂

2 commenti Aggiungi il tuo

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...