Risotto ai frutti di mare e profumi dell’orto

E’ giunta l’ora di tornare alle origini con una bella ricetta: un risotto ai frutti di mare con aggiunta di profumi dell’orto – finocchietto selvatico e fiori di zucca, per dargli una marcia in più!

Com’è nata questa idea?
Se hai un profilo su Instagram e segui pagine di foodblogger “sglutinati”, forse ti sarai accorta che ultimamente sta circolando una staffetta interessante: quella organizzata da Flora e che ha come tema le ricette tradizionali italiane a base di riso.

Sono stata tirata in causa anch’io dalle amiche di Pentagrammi di Farina che mi hanno passato proprio questo testimone: il risotto ai frutti di mare.

Io ho deciso di aggiungere un tocco personale e delicato, coi fiori di zucca e il finocchietto selvatico del mio giardino.

Di solito sul risotto sono una tradizionalista. Stavolta invece non ho usato un classico carnaroli o arborio, ma ho voluto provare un’alternativa e ho scelto proprio un riso Flora: il “Classico”, ovvero ribe parboiled che cuoce in circa la metà del tempo rispetto alle altre tipologie.
Non storcere il naso di fronte alla parola parboiled: in realtà anche questo riso rilascia la quantità giusta di amido e ha il vantaggio di non scuocere.

Questo risotto è perfetto per:

  • celiaci e intolleranti al glutine
  • intolleranti al lattosio o allergici alle proteine del latte
  • amanti del pesce “facile da mangiare”
  • buongustai con poco tempo da passare ai fornelli
  • aspiranti masterchef alle prime armi
  • salutisti (aggiungi una porzione di verdure di stagione e avrai un pasto completo)
  • golosi di ogni genere ed età!

Curiosa di sapere la ricetta?

Ingredienti (per una porzione di risotto ai frutti di mare):

70 g di riso Flora Classico
100/150 g di pesce misto (gamberoni, mazzancolle, calamari, salmone, spada, vongole, cozze…)
2/3 fiori di zucca
qualche gambo di finocchietto selvatico
mezza carota
1 spicchio d’aglio
q.b. olio evo
q.b. sale

come preparare il risotto ai frutti di mare:

Come per qualsiasi risotto classico, parti preparando il brodo: in acqua fredda, immergi la mezza carota, i gambi di finocchietto, i carapaci di gamberi e mazzancolle e un pizzico di sale; porta ad ebollizione e lascialo sobbollire per alcuni minuti prima di utilizzarlo per il risotto.
In un’altra pentola, rosola leggermente lo spicchio d’aglio (intero) in un filo d’olio, poi aggiungi il riso e tostalo muovendolo continuamente con un cucchiaio di legno. Quando “canterà” (cioè cambierà leggermente il rumore sbattendo contro le pareti della pentola), irroralo con un mestolo di brodo.
Aggiungi il pesce e continua la cottura rabboccando il brodo ogni volta che ce ne sarà bisogno.
A un minuto dalla fine, aggiungi i fiori di zucca a striscioline.
L’ultimo passaggio è quello della mantecatura, realizzata in questo caso con un filo di olio extravergine di oliva e a fuoco spento.

Ecco fatto, il tuo risotto ai frutti di mare con profumi dell’orto è pronto!

Provalo, poi fammi sapere cosa ne pensi o come cambieresti la ricetta – il form dei commenti aspetta solo te! 🙂

Se ti va, seguimi anche su Instagram (mi trovi come @eat.travel.live.positive) e resta aggiornata su tutte le mie idee veloci per pasti senza glutine a tutta salute!

Approfitto di questa ricetta per ricordarti che quest’anno sarò una delle blogger ufficiali del Gluten Free Expo, che si terrà a Rimini dal 18 al 21 novembre.
Leggi il post dedicato per scoprire di più su questa interessantissima fiera del senza glutine, e utilizza il mio codice sconto per comprare subito il biglietto: ti basta inserire R5BLB al momento dell’acquisto online per saltare la coda e spendere meno!

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...