Bali senza glutine: dove mangiare a Ubud

il

Ce lo siamo detti tante volte: per celiaci e intolleranti (al glutine ma anche ad altri alimenti), mangiare in viaggio non è semplicissimo.
Ma altrettante volte mi sono sentita di dirti che non è nemmeno impossibile, soprattutto se si parte preparati e si seguono gli accorgimenti che ho scritto in questo post su come viaggiare senza glutine.

Viaggiare senza glutine
In Indonesia, come nella maggior parte dell’Asia, non sarà difficile trovare cibo naturalmente senza glutine – anche se lui, infingardo, potrebbe nascondersi nella salsa di soia o in altri ingredienti.
A Bali, in particolar modo, avrai di che cibarti: ci sono un sacco di locali che propongono alimenti adatti a noi, alcuni addirittura con menù 100% senza glutine!

Ubud è una cittadina che si trova nel cuore dell’isola.
Te ne ho parlato già in diverse occasioni, e se mi segui su Instagram avrai sicuramente visto le tante foto che ho pubblicato al riguardo.
E’ un luogo magico e spirituale, pieno di templi e profumo di incenso, circondato da risaie e giungla verde che più verde non si può.
Ma soprattutto, per te che – se sei qui – sei un amante del cibo, di quello goloso ma sano, è un vero paradiso.
E’ a Ubud, infatti, che ho seguito il corso di cucina Paon Bali, così come a Ubud ho mangiato in alcuni dei ristoranti che ho amato di più in tutto il mio viaggio di tre settimane in giro per l’Indonesia.

Cibo indonesiano senza glutine
Ho tratto ispirazione da questo post di Downshiftology, che ho usato come base di partenza per le mie esplorazioni sglutinate a Bali, dopo di che ci ho messo del mio – come al solito!

Sei pronto per scoprire insieme a me dove poter trovare ottimo cibo balinese senza glutine a Ubud?
Partiamo!

Atman Kafe

Situato in una viuzza tranquilla praticamente nel centro del paese, questo ristorante in tipico “Ubud-style” (yoga-friendly, spirituale e un po’ freak) serve dalla colazione alla cena.
Potrai mangiare seduto a tavoli normali o a gambe incrociate su una grande panca in legno ricoperta di cuscini. Ambientazione meravigliosa anche se, devo dire, dopo un po’ stare in quella posizione risulta scomodino.
Il menu è internazionale ma comprende molti piatti della tradizione balinese, con un occhio di riguardo per vegani e vegetariani e con tante opzioni senza glutine e crudiste.

Gado gado Atman Kafe Ubud
Io mi sono buttata sul gado-gado, un piatto di verdure al vapore servito con tofu, tempeh e la loro tipica salsa alle arachidi. Buono ma enorme! Non paga di ciò, su suggerimento dei ragazzi della Gelateria del Borgo, ho voluto assaggiare il bubur injin, budino di riso venere accompagnato da banana spadellata, crema di cocco e zucchero di palma. Delizioso, ma anche in questo caso era una porzione sufficiente a sfamare 4 persone per cui tienine conto quando andrai e lo proverai – perché devi provarlo!

Bubur injin pudding di riso Atman kafe Ubud

Sawobali Sapodilla

Questo minuscolo locale si trova nella parte sud di Monkey Forest Road e te lo consiglio, ma che dico: te lo STRAconsiglio per pranzo.
Con 50 mila rupie (circa 3 euro) potrai servirti liberamente ad un buffet 100% senza glutine e vegano, oltre che avere acqua a refill infinito.


I piatti proposti sono tutti quelli della tradizione balinese, rivisitati in chiave vegan. Non storcere il naso, se sei onnivoro: anche io lo sono, e ti dirò che odio il tofu con tutto il mio cuore, ma in questo posto ho assaggiato dei piatti prelibati, speziati al punto giusto, ricchi di sapore… e persino gli spiedini di tofu erano eccellenti!
Menzione d’onore per le torte: queste non sono tutte vegan e glutenfree, ma una buona metà lo è e fra quelle ho provato una torta fantastica fatta con farina di cassava e zucchero di palma – chevvelodicoaffà quanto era buona! Era talmente buona che mi sono ripromessa di tornare in questo posto per provarne un’altra, ma poi non ci sono riuscita. Vacci tu per me, per favore, e mi ringrazierai… garantito.

Torta senza glutine vegana Sawobali Ubud

Kafe

Questo bar/ristorante si trova nella stessa via dell’Atman Kafe e anche lui serve dalla colazione alla cena.
L’atmosfera è un po’ meno da figli dei fiori e un po’ più da chic alternativi, ma si mangia che è una meraviglia.
Il menu offre piatti internazionali, molti dei quali vegani o vegetariani, con diverse opzioni senza glutine. Di balinese tradizionale non c’è molto, ma quello che assaggerai non te ne farà sentire la mancanza, per una sera.


Io ho provato un curry thailandese con riso rosso e anacardi davvero ottimo, ma quello che mi è piaciuto in assoluto di più è stato il mega boccale di tisana bollente zenzero, lemongrass e miele. Finito uno avrei voluto inizarne subito un altro!
Che dire? Promosso a pieni voti anche questo!

Soma Cafe

Ecco, questo ristorante, enorme e dall’atmosfera super accogliente, è stata una gioia a metà.
Non per colpa sua, anzi: il locale è veramente stupendo, con alcuni tavoli normali e altri dove si sta seduti su cuscini o pouf, con musica dal vivo e jam sessions.
Il menu è altrettanto meritevole: cibo sano, vivo, vegano e vegetariano ma non solo, con tante opzioni senza glutine e soprattutto tutti i dolci gluten free, sia quelli classici che quelli crudisti.
Dico che è stata una gioia a metà perché la sera che ci sono andata a cena ero stata veramente poco bene (la Bali belly ogni tanto ha colpito anche me) per cui ho mangiato pochissimo per non peggiorare la situazione. Ho scelto un piatto di verdure miste (fra cui la mia amata zucca) cotte in diversi modi, servite con riso rosso, semini e una salsa alle arachidi e lime: era davvero ottimo, per cui mi è dispiaciuto doppiamente non poter concludere la serata con un bel dolce.

Piatto vegano Soma Cafe Ubud
(scusa per la foto orribile, ma il ristorante era quasi completamente buio e col flash è uscito questo)
Inutile dire che anche qui sarei voluta tornare per rifarmi, ma non ho avuto abbastanza tempo…

Bali Locale

Questo piccolo warung (ristorante “di strada”) non lo troverai online e nemmeno su Google maps (almeno così mi pare). Io l’ho trovato per puro caso, un giorno in cui son tornata esausta e affamata da una serie di escursioni nei dintorni di Ubud. Mi ci sono fermata perché era vicino al mio hotel, in Jalan Sugriwa, sembrava carino e dei ragazzi seduti a uno dei due tavoli mi hanno detto che il cibo meritava. Avevano ragione!
Ma soprattutto: in un posticino del genere, mai mi sarei aspettata di trovare piatti e addirittura cookies senza glutine. E invece, sorpresa!

Frullato e sweet potato fries al Warung Locale Ubud
In realtà lì non ho fatto un vero pasto, perché ormai era troppo tardi per pranzare, ma ho bevuto un meraviglioso frullato di banana e latte di cocco e ho mangiato patate dolci fritte con formaggio e una salsina piccante.
Dopo di che, chiaramente, ho anche comprato un pacchetto di cookies da portare via – ce ne sono diverse tipologie, io ho scelto quelli con gocce di cioccolato: non erano veri e propri biscotti ma più cialde alle mandorle, però decisamente non male.
Queste scoperte inaspettate sono le mie preferite, non potevo non condividerla con te!

Tukies

Tukies non è un ristorante, bensì un bar e piccolo negozietto dei loro prodotti artigianali.
Tutto, lì dentro, è a base di cocco. E tutto (quello che ho assaggiato, per lo meno) è ottimo!


La prima volta ho semplicemente bevuto un cocco fresco – cosa che ti suggerisco di provare a Bali, un po’ perché è assolutamente tipico e un po’ perché si tratta di una bevanda rimineralizzante ottima per rinfrescarsi e recuperare le forze dopo le varie sudate in giro per l’isola. Alla fine, puoi anche fartelo rompere e mangiare la polpa morbida con il cucchiaio.
Ma quello che non puoi assolutamente perderti è il loro gelato di cocco: fatto con latte di cocco al 100%, quindi naturalmente dolce e senza glutine, viene decorato con riccioli di polpa di cocco giovane, scaglie di cocco tostato e una granella di cocco e zucchero. Goduria pura!

Gelato al cocco Tukies Ubud
Ho anche provato una raw ball cocco e cioccolato, buonissima, e le loro barrette – che mi hanno salvato la giornata in diverse situazioni in cui ero in giro e non ero riuscita a trovare luoghi dove pranzare.
Last but not least, ho comprato un adorabile vasetto di burro di cocco… non l’ho ancora aperto, perché ho paura che quando lo farò sparirà nel giro di mezz’ora. E’ lì che mi fa gli occhioni dolci dalla credenza… ti farò sapere come andrà a finire. 😀

Ubud Raw

Anche in questo caso non si tratta di un ristorante, ma di una realtà che produce cioccolato crudista e di cui potrai trovare alcuni rivenditori sparsi per il villaggio (e in altre zone di Bali).
I prodotti sono pochi, ma realizzati con ingredienti biologici di qualità – tutti raw, ovviamente, oltre che naturalmente senza glutine.
La consistenza del loro cioccolato è cremosa, si scioglie in bocca, e il sapore è intenso e non troppo dolce, proprio come piace a me. Direi che è perfetto per una coccola dopo pasto o come snack!

Pura Taman Saraswati Ubud

Juno’s

Grande assente fra i locali che avrei voluto provare è questo ristorante che si trova un po’ fuori dal centro di Ubud. Me l’ero tenuto per l’ultima sera, pregustavo il loro cibo sano, l’atmosfera amichevole che intravedevo su Instagram, la serata open mic a cui avrei assistito, ma soprattutto il pane e le torte senza glutine che come le Sirene mi avevano attirato con il loro canto ipnotico.
E invece, sai cos’è successo? Sono rimasta bloccata nel traffico per 8 ore, 4 delle quali al ritorno da una gita a est di Bali, dove ho visitato il Pura Lempuyang. Sono arrivata a Ubud troppo tardi, la sera, e non sono potuta andare a cena lì.
La voglia mi è rimasta, però, e quindi non posso non invitare te a farlo e a goderti una fetta di torta anche per me.

Come forse avrai capito da questo post, il lato gastronomico di Ubud mi è piaciuto da pazzi.
si mangia positivo, esattamente come piace a me: per la maggior parte, i locali sono healthy, offrono prodotti di qualità, appagando occhi, gusto e benessere. Il tutto è condito da una grossa dose di senza glutine, dall’antipasto al dolce – che non è affatto scontato.

In pratica, in ogni locale in cui sono stata sarei voluta tornare almeno un’altra volta, per provare pietanze diverse, perché i menu erano troppo invitanti per limitarsi a una sola portata.

E quindi niente, che ti devo dire: mi toccherà ritornarci, a Bali, perché mica si possono lasciare conti del genere in sospeso.

Mercato Ubud

E tu sei ci sei mai stato? Hai altri locali da suggerire?
Se invece andrai per la prima volta e proverai questi, ti invito a farmi sapere cosa ne pensi! 🙂

Buon viaggio, buon appetito e ti aspetto nei commenti!

Logo Gluten free Lactose free expo
PS: colgo l’occasione per ricordarti che quest’anno sarò una delle blogger ufficiali del Gluten Free/Lactose Free Expo che si terrà a Rimini dal 18 al 21 novembre.
Approfitta subito del codice R5BLB per ottenere il tuo biglietto a prezzo scontato!
Spero che ci vedremo lì per scoprire insieme le novità del mondo senza glutine e parlare dei nostri viaggi sglutinati passati e futuri! 🙂

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...