Aldina glutenfree: innamorati della piadina senza glutine a Bologna!

Aldina glutenfree: innamorati della piadina senza glutine a Bologna!

Se ami la piadina, ma anche le tigelle
Se sei vegetariano, ma anche onnivoro
Se sei intollerante al glutine, ma anche no

In qualsiasi categoria tu ricada, c’è un locale a Bologna a cui devi assolutamente fare visita: Aldina GlutenFree!

L’unico requisito veramente indispensabile è che tu sia goloso e curioso… ma se sei qui, penso che tu lo sia almeno quanto me.

Dolci senza glutine Aldina Bologna

Ho conosciuto Aldina grazie alla mia amica Elisa, blogger di Sono Allergica, bolognese trapiantata a Londra.

Ci tenevo talmente tanto a provare le loro piadine senza glutine che, durante un corso di formazione in città, ho convinto ben nove “compagni di classe” a fare pausa pranzo in aula invece che al ristorante.
Cosa c’entra questo con Aldina glutenfree?
C’entra, perché ci siamo fatti recapitare tutte e 10 le nostre piadine direttamente lì, grazie a Sgnam.

Aldina da asporto Bologna

Così ho trascinato nove normomangiatori in questa esperienza golosa alla scoperta della piadina senza glutine, perché si sa che la condivisione rende tutto ancora migliore.

E dire che all’epoca non sapevo nemmeno che il motto di Aldina fosse proprio “Mangia, ama e condividi” – eppure un claim più azzeccato di questo non potevano trovarlo!

Quel giorno, la piadina con zucca, speck, caprino e zenzero fresco che ho mangiato mi è piaciuta così tanto che appena ho potuto sono andata a conoscere di persona i due fratelli che gestiscono questo minuscolo laboratorio artigianale nella celeberrima via Paolo Fabbri (non al 43, però).

La ghiotta occasione si è presentata subito dopo il tour della città in bicicletta che ho fatto insieme a Selene di Viaggio Sostenibile.
Eravamo perfette per un pranzo da Aldina – o forse il contrario: io senza glutine, lei vegetariana… un posto migliore non avremmo potuto trovarlo!

Menu senza glutine Aldina Bologna

Già grazie ai messaggi che mi ero scambiata su facebook coi ragazzi mi erano parsi super gentili e disponibili… e dal vivo ne ho avuto conferma.
La loro offerta li rispecchia: è un menu accogliente, che non fa differenze, che abbraccia tutti allo stesso modo e da tutti si fa amare.

Premesso che è tutto 100% senza glutine, per il resto ti posso dire che si spazia dalle piadine tradizionali a quelle vegetariane all’olio d’oliva, dai crescioni alle “tigelle”, dai condimenti più classici agli abbinamenti inaspettati e golosi, dall’onnivoro al vegetariano, dal salato al dolce…
Tutto è completamente personalizzabile, sia nei ripieni delle piadine che nella possibilità di scegliere formaggi senza lattosio, ad esempio, e viene preparato in diretta, davanti ai tuoi occhi.
E tutto è estremamente originale, in primis le aldine – piccole tigelline impastate con stracchino e origano, buonissime anche da sole (non per niente ho portato a casa una piccola scorta da tenere in freezer e scongelare all’occorrenza).
Poi ci sono le polpette di quinoa e l’hummus per chi non vuole i classici affettati, formaggi o verdure, ci sono le aldine dolci o altre golosità sottoforma di cookies, brownies e compagnia bella.

Rotolo alle castagne senza glutine Aldina Bologna

Il mio preferito?
Senza ombra di dubbio il rotolo con farina di castagne e cioccolato fondente!

Certo, anche la piadina con mortadella, parmigiano e pesto di rucola non scherzava…

Ah, in tutto questo non vorrai mica stare a secco: ovviamente, da Aldina puoi trovare anche una bella selezione di birre senza glutine, per non farti mancare nulla.

Piadina mortadella senza glutine Aldina Bologna

Dulcis in fundo (è proprio il caso di dirlo), siccome loro sono davvero carini e c’era già il Natale nell’aria, ci hanno regalato dei fantastici biscottini da portare a casa – che, manco a dirlo, hanno avuto vita molto breve: erano strabuoni!

Sai qual è l’unico problema di questo posticino meraviglioso?
Che è a Bologna, mentre io vivo a Ravenna!

Interno Aldina glutenfree Bologna

Se sei di passaggio nel capoluogo emiliano, non te lo perdere.
Non è in centro ma tu vacci lo stesso.
Cercalo, trovalo e, una volta lì, mangia, ama e condividi.

Come ho fatto io.
Lunga vita all’Aldina GlutenFree!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *