Di cosa ti parlo oggi? Della cena on the beach organizzata da The Social Table per #conoscersiatavola e parlare di viaggi! Alzi la mano: -> chi ama i viaggi -> chi adora la pizza -> chi d’estate starebbe sempre al mare -> chi ha voglia di conoscere persone nuove Lo so che hai alzato la mano almeno un paio di volte… ti vedo! 😉 Quindi apri l’agenda e non prendere altri impegni per il 26 luglio! Questa serata è perfetta per te, perché 1) si parlerà di viaggi in tutte le loro sfaccettature – viaggi fatti, viaggi dei sogni, viaggi in programma, condivisione di esperienzeScopri di più!

Sono molto felice di poter annunciare anche qui che il 6 maggio, a Ravenna, si terrà un convegno  che ho contribuito ad organizzare per conto dell’A.P.E. Onlus, associazione di cui faccio parte come volontaria da alcuni anni – ricordate? Ve ne ho già parlato qui e qui. Si tratterà di un evento decisamente interessante per tutte coloro che soffrono di endometriosi ma anche per gli addetti ai lavori o i familiari che desiderino sapere qualcosa di più sull’argomento, per comprendere e aiutare al meglio le proprie pazienti o mogli/sorelle/figlie/amiche. Saranno presenti il dottor Mabrouk, ginecologo al S. Orsola di Bologna, che parlerà degli aspetti principaliScopri di più!

Se siete di Ravenna e siete di quelli “sempre sul pezzo”, sicuramente avete già sentito parlare di The Social Table. Altrimenti, ve la spiego in breve: si tratta di una piattaforma grazie alla quale si può partecipare a delle cene sociali in ristoranti della città, in cui conoscere altre persone con interessi simili ai propri. Il tutto, praticamente, al buio! Volete saperne di più? Detto, fatto: ho intervistato per voi i fondatori di questa originale startup per scoprirne dettagli, retroscena e curiosità varie! Com’è nata l’idea di The Social Table? Poco più di 1 anno fa lavorando ad un portale dedicato alla ristorazione ci èScopri di più!

Stamattina sono stata intervistata durante Coffee’n’Chips, trasmissione radiofonica di Radio Italia Vision. Se ve la siete persa e siete curiosi di sapere di cosa abbiamo parlato, trovate il video della diretta sulla mia pagina Facebook! Scopri di più!

La piadina è una delle pietre miliari della Romagna. Una di quelle ricette per cui ci si scanna, da una provincia all’altra, perché ogni città – paese – famiglia la fa a modo suo e soprattutto pensa che la propria sia l’unica Vera Ricetta della Piadina. Ovviamente, secondo me la migliore è quella di Ravenna, bella spessa e “tamugna” (ovvero un po’ pesante), come si dice qua. Ma volete mettere che gusto? Peccato che lo strutto non sia contemplato fra gli ingredienti presenti in casa mia. Peccato che le farine senza glutine non abbiano la stessa resa di quelle con. Peccato che le piadine sglutinateScopri di più!

E niente, è successo questo: nei mesi scorsi ho partecipato a un concorso organizzato da Ristoranti Ravenna. Si trattava di proporre le proprie ricette tramite Instagram, spiegando brevemente di cosa si trattasse, con l’hashtag #incucinamidiletto. Ne sono arrivate centinaia, poi una giuria ne ha scelte alcune da riproporre all’interno di serate a tema nei ristoranti della città. In quelle occasioni, tutti i commensali potranno votare la ricetta preferita e il vincitore di ogni serata si aggiudicherà un bel corso di cucina – oltre che la gloria ovviamente! Beh insomma, una mattina mi ha chiamato l’organizzatore del concorso e mi ha comunicato che una mia ricettaScopri di più!

…e dove potrà mai finire, un blog? In questo caso ha fatto un salto fuori dal mondo virtuale per andare a trovare la cugina carta stampata… No, non sto straparlando, voglio solo dire che è comparsa una mia intervista (dal titolo bellissimo, che mi fa sentire una persona seria ed importante) sul quotidiano La Voce di Romagna – nella sezione Ravenna… e ieri ho alquanto gongolato quando ho visto il risultato finale! 😀 Se anche voi siete curiosi e volete dare una sbirciatina, la trovate qui. Tutto ciò è stato merito di un mio ex compagno di classe delle superiori, per cui GRAAAAAAAAAAAAZIE Perla!!! 🙂Scopri di più!

Ieri era il Cappelletti Day. No, non è una festa locale, è soltanto una giornata che ho organizzato coi ragazzi del gruppo di Couchsurfing di Ravenna per far provare a tutti l’emozione di chiudere un vero cappelletto romagnolo… e soprattutto quella di mangiarne in abbondanza! A giudicare dai commenti entusiasti, penso che sia riuscita alla grande… quindi condivido con voi la ricetta che abbiamo seguito, e che potrete replicare se avrete voglia di un tuffo nella romagnolità! 🙂 Ingredienti per il ragù (per 15 persone circa): 900 g di macinato di manzo 300 g di pasta di salsiccia mezza cipolla 1 carotina 1 costa diScopri di più!

Che le verdure a foglia verde facciano bene ormai credo lo sappiamo tutti… il cavolo nero è particolarmente ricco di vitamine (A e C), acido folico e potassio – in più ha un bassissimo contenuto calorico. Insomma è uno di quei vegetali che vengono considerati “antitumorali” perchè aiutano a proteggere l’organismo… A me tutti i cavoli, cavolini, cavolfiori, ortaggi a foglia verde vari ed eventuali piacciono un sacco, e da tempo avevo adocchiato gli enormi cavoli neri che mia zia aveva nell’orto. E così ho deciso di prepararmi una bella zuppa piena di gusto e di principi nutritivi… abbinandola ad un pane che adoro, quelloScopri di più!

Oggi scrivo un post che devia un po’ dal solito… ma ormai lo sapete che, per me, il cibo esula dal semplice mangiare e va a contaminare altri ambiti della vita! Qualche mese fa mi è stato chiesto se volessi fornire alcune delle mie foto per una mostra che riguardava le azdore, ed ovviamente ho acconsentito con entusiasmo. Come recita il volantino che mi è arrivato per posta, l’azdora è la regina del focolare romagnolo, una vera colonna portante della famiglia… una figura da celebrare, insomma! Ecco, sono qui per dirvi che la mostra “L’Azdora della Romagna – ieri oggi” verrà inaugurata sabato 27 ottobreScopri di più!